Lelio Basso

avvocato e politico italiano

Lelio Basso (1903 – 1978), avvocato e politico italiano.

Lelio Basso

Citazioni di Lelio BassoModifica

  • Abbandoniamo quindi questa illusione di una Unione europea in funzione di terza forza! Noi sappiamo che ogni passo avanti che si fa verso questa cosiddetta unione è un passo avanti sulla via dell’assoggettamento dell’Europa al dominio del capitale finanziario americano ed è altresi un passo avanti verso la formazione di una piattaforma europea in funzione antisovietica. Ridotta a questa espressione, l’Unione europea somiglia profondamente all’Europa di Hitler: anche allora "Europa in marcia", era una delle espressioni care alla dominazione nazista, così come oggi "Europa in marcia" è espressione cara alla dominazione americana. [1]
  • [...] il nostro internazionalismo non ha nulla di comune con questo cosmopolitismo di cui si sente tanto parlare e con il quale si giustificano e si invocano queste unioni europee e queste continue rinunzie alla sovranità nazionale. L'internazionalismo proletario non rinnega il sentimento nazionale, non rinnega la storia, ma vuol creare le condizioni che permettano alle nazioni di vivere pacificamente insieme. Il cosmopolitismo di oggi è rinnegamento dei valori nazionali per fare meglio accettare la dominazione straniera.[2]

NoteModifica

  1. 13 Luglio 1949, Camera dei deputati pag 8
  2. Da Fascismo e Democrazia cristiana: due regimi del capitalismo italiano, G. Mazzotta, 1975, p. 71.

Altri progettiModifica