Apri il menu principale
Lamberto Duranti

Lamberto Duranti (1890 – 1915), patriota e giornalista italiano.

Citazioni di Lamberto DurantiModifica

AttribuiteModifica

  • Avanti, figli d'Italia, è bello di morire per la Francia!
En avant, fils de l'Italie!, il est beau de mourir pour la France![1][2]
  • Venite a vedere come muore un garibaldino. Ah... muoio... muoio per la repubblica.[1][3]

Citazioni su Lamberto DurantiModifica

  • Con il sorriso sulle labbra muore | Duranti urlando: Italia! (Emanuele Sella, L'Argonna, in L'Eterno Convito, Roma, Formiggini, 1920, citato in Giuseppe Fumagalli, Chi l'ha detto?, Hoepli, 1921, p. 647)

NoteModifica

  1. a b Le due citazioni sono due versioni diverse delle ultime parole del luogotenente Duranti prima di morire. Duranti era uno dei garibaldini dell'Argonne in Francia durante la Prima guerra mondiale e morì nel corso di una battaglia il 5 gennaio 1915. Secondo la versione riportata da Souchon, Duranti pronunciò le sue ultime parole e quindi uscì per primo dalla trincea caricando il nemico. Secondo la versione riportata da Marabini, grande amico di Duranti, invece, il luogotenente uscì dalla trincea dicendo «Venite a vedere come muore un garibaldino», dopodiché fu ferito al cuore e, riportato in trincea, disse: «Ah... muoio... muoio per la repubblica.». Secondo il Fumagalli, la versione riportata da Marabini sarebbe molto più verosimile.
  2. Citato in Souchon, Les mots heroïques de la guerre, p. 252; citato in Giuseppe Fumagalli, Chi l'ha detto?, Hoepli, 1921, p. 646.
  3. Citato in Camillo Marabini, La rossa avanguardia dell'Argonna. Diario di un garibaldino alla guerra franco-tedesca, Milano, 1915; citato in Giuseppe Fumagalli, Chi l'ha detto?, Hoepli, 1921, p. 647.

Altri progettiModifica