Apri il menu principale

La bottega dell'orefice

film del 1989 diretto da Michael Anderson

La bottega dell'orefice

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

La Bottega dell'orefice

Lingua originale inglese
Paese Austria, Italia, Germania, Canada
Anno 1989
Genere drammatico, sentimentale
Regia Michael Anderson
Soggetto Andrzej Jawien
Sceneggiatura Jeff Andrus
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La bottega dell'orefice, film del 1989 con Burt Lancaster, regia di Michael Anderson.

CitazioniModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Il peso di queste fedi d'oro non è il peso del metallo, ma è il peso dell'uomo. Il peso di ognuno di voi. E di voi due insieme. (Orefice)
  • Siamo tutti dei gusci vuoti. Finché qualcosa non ci riempie: Dio; l'amore; Andrew... È più vivo in te adesso di quanto lo sia mai stato. (padre Adam) [a Teresa dopo la morte di Andrew]
  • Le vostre fedi, prese separatamente, non pesano nulla. Vede... La mia è una bilancia un po' particolare: non pesa il metallo, ma tutto l'essere umano e il suo destino. (Orefice) [ad Anna]
  • L'amore, il vero amore, non è una cosa che dura solo un momento. L'eternità dell'uomo passa attraverso l'amore. E, proprio per questo, ha bisogno di Dio. (padre Adam) [ad Anna]
  • Nell'amore l'importante è quello che resta, dopo le grandi emozioni. (Stephan)

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Orefice: Strano mestiere, vero, padre? Trattiamo oggetti che misurano il tempo e ci ricordano che tutto è destinato a passare... E a cambiare.
    Padre Adam: Tutto tranne Dio.
    Orefice: Questo non sarà mai.
  • Professore di musica : Hai già finito?
    Teresa : Non ho suonato bene?
    Professore di musica : Certo, ma non basta suonare bene. Non basta, se vuoi essere grande. E per essere grande devi vivere per la tua arte.
    Teresa : Mi scusi professore, avevo già preso un impegno.
  • Teresa : Devi dirmi la verità. Perché hai deciso di sposarmi?
    Andrew : Io ho visto in te una bellezza che mi ha toccato profondamente. Avevo molte altre possibilità di scelta, ma sei tu quella che cercavo. E tremo al solo pensiero di perderti. Teresa, non posso più camminare da solo e ora so che non ho più niente da cercare. Quel richiamo è stato per me il segnale che le nostre strade si sarebbero incontrate.
    Teresa : Sì.
    Andrew : È sì alla mia domanda?
    Teresa : Sì.
  • Monica : Devo sapere una cosa.
    Stephan : Che cosa?
    Monica : Tutti i matrimoni diventano come il vostro?
  • Chris : Sposiamoci in Polonia!
    Monica : Cosa? [Chris le mostra i biglietti aerei] Ma tu sei pazzo! Te ne rendi conto?
    Chris : Tutti i miei risparmi più il prestito di un amico. Certo che sono pazzo.
    Monica : Questo non prova niente!
    Chris : Senti, io sono qui. E questa è la prova che ti amo. Ti ho dato tempo e questo prova che ci tengo a te. Il tempo è finito.
    Monica : Ne voglio di più!
    Chris : Di più... Di che cosa? Di gelato?
    Monica : Sì.
    Chris : Sì, cosa?
    Monica : Sì!

ExplicitModifica

L'amore è una continua sfida. È dato all'uomo perché egli possa sfidare il suo destino. Il futuro dipende dall'amore. (Orefice)

Altri progettiModifica