L'uomo lupo (film 1941)

film del 1941 diretto da George Waggner

L'uomo lupo

Immagine Der Wolfmensch logo.png.
Titolo originale

The Wolf Man

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1941
Genere drammatico, fantastico, horror
Regia George Waggner
Sceneggiatura Curt Siodmak
Produttore George Waggner
Interpreti e personaggi

L'uomo lupo, film statunitense del 1941, regia di George Waggner.

IncipitModifica

Licantropia. Malattia mentale per cui un essere umano si convince di essere un «uomo lupo» o «lupo mannaro». Secondo un'antica leggenda, la vittima assume realmente i caratteri fisici dell'animale. Gli abitanti di un piccolo villaggio, vicino al castello di Talbot, sostengono di aver vissuto orribili esperienze causate da questa creatura soprannaturale. Il simbolo del lupo mannaro è la stella a cinque punte, il pentagramma, con inciso all'interno un lupo che salta. (voce narrante)

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Conosco una poesia: «Anche l'uomo che ha puro il suo cuore | e ogni giorno si raccoglie in preghiera | può diventar lupo, se fiorisce l'aconito | e la luna piena splende la sera». (Gwen)
  • Lottare contro la superstizione è difficile quanto lottare contro Satana stesso. (prete)
  • La strada che hai percorso era spinosa, anche se non per colpa tua. Ma come la pioggia penetra nella terra, e come il fiume sfocia nel mare, così le nostre lacrime scorrono per una fine predestinata. (Maleva)

Citazioni su L'uomo lupoModifica

  • Dì, hai mai visto L'uomo lupo? Bela Lugosi morde Lon Chaney e lo fa diventare un lupo mannaro. Claude Rains è il padre di Lon Chaney e alla fine lo ammazza! Be' io credo che un lupo mannaro può essere ucciso solo da qualcuno che l'ama. (Un lupo mannaro americano a Londra)

Joe DanteModifica

  • A dare inizio al fenomeno fu uno scrittore di nome Curt Siodmak, che nel 1941 scrisse la sceneggiatura per L'uomo lupo. Tirò fuori molte leggende sulla luna piena, l'aconito e un sacco di altra roba, che vennero poi tradizionalmente accettate nei film sui licantropi.
  • L'uomo lupo rispecchia l'idea che si ha del licantropo nella cultura popolare. La gente ha fatto commenti del tipo: "Com'è che ha sempre la camicia dentro i pantaloni?" Ma da bambino non ci pensi, e il personaggio era così popolare e così nevrotico che riapparve in diversi altri film e divenne il prototipo dell'uomo lupo.
  • Non inserimmo lo spezzone tratto da L'uomo lupo [ne L'ululato] per far ridere, ma perché riassume il modo di vivere del licantropo. È la scena che spiega cosa vuol dire essere licantropo ed è anche la scena che permette di capire, cosa mai successa in un film di questo tipo, che i personaggi ne sanno quanto lo spettatore sull'argomento.

Altri progettiModifica