Apri il menu principale

Konstantin Ustinovič Černenko

politico sovietico
Černenko nel 1973

Konstantin Ustinovič Černenko (1911 - 1985), politico sovietico.

Indice

Citazioni di Konstantin Ustinovič ČernenkoModifica

  • Noi non aspiriamo a una supremazia militare e non abbiamo intenzione d'imporre la nostra volontà agli altri. Non permetteremo però che venga spezzata l'esistente parità delle forze. Che nessuno abbia il minimo dubbio in proposito: continueremo anche in futuro a preoccuparci del rafforzamento delle capacità difensive del nostro Paese e faremo in modo che esso abbia sempre mezzi a sufficienza per raffreddare le teste calde degli amanti delle avventure belliche. Questa è una precondizione essenziale per il mantenimento della pace.[1]

Citazioni su Konstantin Ustinovič ČernenkoModifica

  • C'è chi dice che Cernenko è gravemente ammalato, altri pretendono che ha delle difficoltà nel respirare e parlare, e così via. Effettivamente, basta vederlo sul piccolo schermo per capire che riesce a malapena a reggersi in piedi e che è molto contratto. (Enver Hoxha)
  • Io dico che se nel 1985 alla morte di Cernenko, fosse andato al potere Eltsin, il Politburo lo avrebbe spazzato via. (Viktor Vladimirovič Erofeev)

NoteModifica

  1. Dal discorso d'investitura, 1984, citato in La Civiltà cattolica, Edizioni 3205-3210, 1984, p. 610

Altri progettiModifica