Apri il menu principale

José Bergamín Gutiérrez (1895 – 1983), scrittore e poeta spagnolo.

Indice

Citazioni di José BergamínModifica

  • Attenzione! Mangiare una mela è più facile che mangiare un'arancia o una melagrana. E mangiare un'arancia o una melagrana è più facile che mangiare un granchio lesso. L'opera d'arte può essere una mela, un'arancia, una melagrana o un granchio lesso, e non c'è affatto bisogno di aggiungere che in quest'ultimo caso essa richiede un più grande sforzo di comprensione. Senza contare che è già un buon segno per l'arte che uno non sappia per quale verso prenderla.[1]
  • Bisogna ammazzare il tempo per nutrirci del suo sangue.[2]
  • L'analfabetismo è la comune denominazione poetica di ogni stato veramente spirituale.[3]
  • La superstizione è possibile solo negli esseri intelligenti.[4]

NoteModifica

  1. Da una lettera a Manuel de Falla del 1935; citato in Patrick Prado, Rumore bianco (A proposito del sublime), Le Monde, gennaio 1990; in Università degli Studi di Salerno, Istituto di Filosofia e Storia della Filosofia, Artmedia, Terzo Convegno Internazionale di Estetica del Media e della Comunicazione, Relazioni, Poligraf, arti grafiche, Salerno, 1991, p. 45.
  2. Citato in Veneziani, p. 395.
  3. Citato in Veneziani, p. 396.
  4. Citato in Veneziani, p. 397.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica