John Francis Davis

diplomatico e sinologo britannico, 2º governatore di Hong Kong

Sir John Francis Davis (1795 – 1890), diplomatico e sinologo britannico.

  • Alcune delle espressioni più comuni dei cinesi sono acute e abbastanza sarcastiche. Un tipo spavaldo ma innocuo lo chiamano «una tigre di carta».
John Francis Davis
Some of the ordinary expressions of the Chinese are pointed and sarcastic enough. A blustering harmless fellow they call “a paper tiger.”[fonte 1]
  • [In una lettera al ministro delle entrate Keying] Vostra Eccellenza sa bene che, durante il regno dell'Imperatore Qianlong, l'oppio era soggetto, in quanto farmaco, a un dazio. L'estensione del suo consumo era allora trascurabile. Successivamente, questa droga fu proibita, e furono applicate sanzioni per il consumo; ma sembra che questa proibizione, e queste sanzioni, invece di prevenire, abbiano causato l' aumento stupefacente del consumo di un articolo nocivo, finché il valore in denaro dell'oppio importato illegalmente – in quanto proibito – è di grande lunga superiore a quello del esportato legamente. Questa è l'esperienza della Cina. Crederà quindi più facilmente che l'esperienza dell'Inghilterra è stata la stessa in riferimento a tutte le merci. L'oppio, non essendo mai stato proibito, è consumato in piccole quantità, principalmente per uso medico.
Your Excellency is aware that, in the reign of the Emperor Kien-loong, opium was subject, as a medicine, to a duty. The extent of its consumption was then inconsiderable. Subsequently to that, the drug was prohibited, and penalties attached to its consumption; but this prohibition, and these penalties, instead of preventing, appear to have increased the consumption of a noxious article in a wonderful manner, until the value in money of the prohibited opium imported has come greatly to exceed the amount of the lawful tea exported. This is the experience of China. You will therefore the more readily believe that the experience of England lias been the same in reference to all commodities. Opium, having never been prohibited, is consumed in small quantities, chiefly as a medicine.[fonte 2]

NoteModifica

FontiModifica

  1. Citato in (EN) John Francis Davis, The Chinese: A General Description of the Empire of China and Its Inhabitants, vol. 2, capitolo XVII, Londra, C. Knight & Company, 1836, p. 126.
  2. Citato in (EN) John Francis Davis, Chinese Miscellanies: A Collection of Essays and Notes, London, John Murray, p. 5.

Altri progettiModifica