John Addington Symonds

critico letterario e poeta inglese

John Addington Symonds (1840 – 1893), critico letterario e poeta britannico.

Citazioni di John Addington SymondsModifica

  • [Su Strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde] Dubito che qualcuno abbia il diritto di scrutare nelle abissali profondità umane. Il tuo è veramente un libro terribile, per quella specie di callosità morale, per quella mancanza di compassione, e quella chiusura di ogni via d'uscita alla speranza [...]. Il suicidio finale di Jekyll è un luogo comune. Avrebbe dovuto consegnare Hyde alla giustizia. E questo avrebbe vendicato il senso di dignità umana che è tanto orribilmente violato in questo libro.[1]
  • [La Basilica di San Lorenzo a Firenze] Nessuna forma e nessun particolare contrastano in tutta la chiesa ai precedenti classici, eppure l'effetto generale è molto diverso dall'antico. Essa è perciò veramente un capolavoro dell'intelligente adattamento della Rinascenza. (da Rinascenza delle belle arti[2])

NoteModifica

  1. Citato in Luciana Pirè, Introduzione a Robert Louis Stevenson, Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr. Hyde, a cura di Luciana Pirè, Giunti, 2004, p. 16. ISBN 88-09-03374-4.
  2. Citato in G. F. Young, I Medici, Salani, Firenze, stampa 1939, vol. I, p. 71.

Altri progettiModifica