Isola di Pianosa (Toscana)

isola dell'arcipelago toscano

Citazioni sull'isola di Pianosa.

  • Divenutone signore, Napoleone I visitò due volte Pianosa. Egli disegnò fondarvi una colonia agricola e comandò si costruisse sulla scoscesa rupe del Teglia, la quale domina il porto, una caserma ed una batteria. In sostanza lo stato in cui Pianosa è oggi ripete la sua origine dal Grande Imperatore. A tempo di lui gli olivi spontaneamente nati nell'isola, e che egli aveva fatto contare, oltrepassavano il numero di 20,000; oggi appena ne rimangono 3000. Chi ne estirpò tanti? Coloro che per i primi presero Pianosa in affitto ne atterrarono la metà per farne legna da ardere. Le passate aziende della colonia agricola fondata dallo Stato compirono l'opera vandalica per cuocere certi mattoni che si dovevano fabbricare nell'isola per essere mandati poi in Sardegna ad un altro stabilimento penitenziario che di mattoni aveva bisogno. Ecco un esempio di bella trovata economica ed amministrativa... (Augusto Vittorio Vecchi)
Vista aerea dell'isola di Pianosa
  • Gli archeologi che hanno visitato le catacombe di Pianosa, non ne hanno trovate di analoghe nelle altre isole. Ciò significa che i primi abitanti di questa furono costretti a seppellire i morti in grotte naturali, perché il sottile strato di terra vegetale impediva lo scavo di buche assai profonde per riporvi i cadaveri. (Augusto Vittorio Vecchi)

Pagine correlateModifica

Altri progettiModifica