Irone

paese fantasma italiano

Citazioni su Irone (o Iròn).

  • Il mito, piuttosto recente, creato attorno a Iron, è quello della peste del 1630, la «manzoniana», che avrebbe ucciso tutti gli abitanti. La leggenda corrisponde forse alla realtà sebbene il quadro sia piuttosto confuso. La peste infuriò con particolare virulenza nelle ville dell'antica comunità di Preore decimando la popolazione e, a quanto sembra, preservando i paesi della valle del Manez. Saggiamente, infatti, quelli delle Montagne stabilirono dei posti di blocco, non scendendo a valle se non quando – si narra – un pollo calato al basso, con una lunga corda, non fu tirato vivo. (Aldo Gorfer)
  • Iron è un paese straordinario. Gli è venuto improvvisamente a mancare lo stimolo della vita. Eppure il quadro di codesto villaggio vivo a metà si tinge di mistero e si amplia, esaltando l'atmosfera quasi irreale, da saga, che vi si respira, allorché il Bolza mi racconta dei trenta scheletri dissotterrati presso la chiesa, dei fantasmi degli appestati che si aggirano irrequieti nelle notti di vento attorno alle case, dei popolareschi pellegrinaggi alla Madonna delle Grazie della chiesa di San Giacomo allorché, il 25 marzo, vigeva l'usanza superstiziosa di vendere, a chi pagava bene, una faticosa ascesa da Coltura a Iron con la recita di mille Ave per i poveri morti. In tal modo, chi non aveva nè tempo nè voglia nè fiato sufficiente per affrontare l'erta strada, si affidava ai mercenari della preghiera. (Aldo Gorfer)
Case abbandonate di Irone, Trentino

Altri progetti modifica