In the Cut

film del 2003 diretto da Jane Campion

In the Cut

Immagine In_the_Cut_2003.jpg.
Titolo originale

In the Cut

Lingua originale inglese
Paese In the Cut
Anno 2003
Genere thriller, erotico
Regia Jane Campion
Soggetto dall'omonimo romanzo di Susanna Moore
Sceneggiatura Jane Campion, Susanna Moore
Produttore Laurie Parker, Nicole Kidman
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

In the Cut, film del 2003 con Meg Ryan, Mark Ruffalo, Kevin Bacon e Jennifer Jason Leigh, regia di Jane Campion.

IncipitModifica

Pauline: Che significa "broccoli"?
Frannie: Dipende dal contesto. Pelo pubico o marijuana. È un sostantivo.
Pauline: E "Virginia"?
Frannie: Vagina. Come in: "Le ficcò il martello nella Virginia". I tempi. Lo slang ha sempre a che fare con il sesso o con la violenza o tutti due. Ma è intrigante, io lo trovo intrigante.

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Lei ha detto che ogni parola che un uomo o una donna scrive, perfino la punteggiatura, riflette la sua personalità. Che scrivere serve a esprimere la nostra visione del mondo. Io ho una visione globale del mondo... del mondo africano, del mondo delle puttane, di tutto quello che accade. (Cornelius)
  • [legge su un manifesto in metropolitana] L'inerzia dell'acqua sotto una fronda di stelle. L'inerzia della tua bocca sotto un boschetto di baci.[1] (Frannie)
  • [legge una frase scritta da Frannie] Voglio fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi. (Malloy)
  • Io ti ammiro, sul serio. Tu vivi i tuoi desideri inconsci. Sei una poetessa dell'amore. L'uomo che si strugge d'amore è malato nell'anima. È stanco di questo affannato cuore umano, venera lo spirito della vita inconscia negli alberi o nei fiori selvatici. Pazzo gentile. (Frannie)
  • Senta, io posso essere tutto quello che vuole. Vuole che sia romantico che la porti in un ristorante di classe, non c'è problema. Vuole che sia il suo migliore amico e la scopi e la tratti bene, le lecchi la passera? Non c'è problema. Faccio qualunque cosa. L'unica cosa che non farò mai è picchiarla. (Malloy)
  • Con le ragazze di colore si flirta con gli occhi. (Malloy)
  • Se volerti bene è sbagliato, non voglio essere nel giusto. (Rodriguez)
  • Nel 1978, John Gacy si ritrovò nei guai quando la polizia scoprì un cadavere nella sua cantina. Alla fine delle indagini la polizia aveva rinvenuto 27 cadaveri. La maggior parte dei quali era sotto casa sua. Lui si dichiarò innocente e a un certo punto disse che le amava quelle persone. Non disse mai che gli dispiaceva. Neanche alla fine, quando gli fecero l'iniezione letale. Gli piaceva chiacchierare, lo racconta il secondino. Voleva parlare dei Cubs Chicago, del pollo fritto. (Cornelius)
  • Io voglio sposarmi almeno una volta... solo per la mamma. Un marito è chiedere troppo? (Pauline)
  • Quando tocchi una donna succede questo, capisci: il suo clitoride sa tutto del sesso come te. (Malloy)
  • Frannie, se vuoi che me ne vado, me ne vado. Se vuoi che resti, resto. Tu sei più intelligente di me e devo fare le corse per starti dietro. (Malloy)
  • Il tuo problema è che sei faticosa da morire. Cazzo, io me la cavavo benissimo, sai, prima di conoscere te. (Malloy)

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Cornelius: Non crede che il suo libro sullo slang possa essere offensivo?
    Frannie: Offensivo per chi?
    Cornelius: Lei tratta i neri come cavie per studiare il nostro modo di parlare.
    Frannie: Stai cercando di chiedermi una proroga per la tesina, Cornelius?
  • Frannie: Leggete Gita al faro è il vostro compito per oggi.
    Studente 1: Niente, non succede niente qui dentro.
    Frannie: Analizzate lo stile di questo libro.
    Studente 2: Sì, c'è solo una vecchia signora che muore.
    Frannie: Quante donne devono morire perché sia un buon libro?
    Studente 2: Almeno tre.
  • Rodriguez: Sa che cos'è un istmo?
    Malloy: Questo deve essere il mio giorno fortunato del cazzo!
  • Frannie: Sono stata Red Turtle con uno dei miei studenti.
    Rodriguez: Uno dei suoi studenti?
    Frannie: Cornelius Webb, ma era prima, erano le tre e mezzo. Sono stata lì un po' e poi sono andata via.
    Malloy: Cornelius Webb. Due B o non due B, questo è il problema.
  • Frannie: Non mi aiuti a portare le borse?
    Cornelius: No. Lei è un'amazzone, miss Avery. Sarebbe un insulto.

NoteModifica

  1. Scritta sottostante la frase Variations by Federico García Lorca.

Altri progettiModifica