Apri il menu principale

Il domani non muore mai

film del 1997 diretto da Roger Spottiswoode

Il domani non muore mai

Immagine Logo tnd de.svg.
Titolo originale

Tomorrow Never Dies

Lingua originale inglese
Paese Regno Unito, Stati Uniti d'America, Germania
Anno 1997
Genere spionaggio, azione
Regia Roger Spottiswoode
Soggetto Bruce Feirstein
Sceneggiatura Bruce Feirstein
Produttore Barbara Broccoli, Michael G. Wilson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il domani non muore mai, film del 1997 con Pierce Brosnan, Teri Hatcher e Jonathan Pryce, regia di Roger Spottiswoode.

FrasiModifica

  • Non c'è miglior notizia di una brutta notizia. (Carver)
  • E poi parlano di efficienza tedesca. (Carver) [dopo che Stamper si è lasciato sfuggire Bond e Wai Lin]
  • Mi risparmi le tecno-puttanate! (Carver) [a Gupta]
  • Quando avevo 16 anni andai a lavorare in un quotidiano di Hong Kong. Era un giornalaccio, ma il suo editore mi insegnò una cosa importante. Il segreto di una grande storia non è chi, o il cosa o il quando, ma il perché. (Carver)
  • Dimmi James, dormi sempre con la pistola sotto il cuscino? (Paris)
  • Lo sai... Il lavoro che fai... Ha un effetto mortale sui rapporti d'amore. (Paris)
  • Cesare aveva la sue legioni, Napoleone le sue armate... io ho le mie divisioni: TV, giornali, riviste. Ed entro la mezzanotte di oggi avrò raggiunto e influenzato più persone di chiunque altro su questo pianeta, a parte Dio naturalmente... che però non è mai andato oltre il Discorso della Montagna. (Carver)
  • Hai dimenticato la regola d'oro del settore dell'informazione, Elliot: Dare alla gente quello che vuole. (Bond) [a Carver prima di lasciare che questi venga divorato dalla trivella rotante subacquea]
  • Il defunto comandante Bond, che al momento ritengo sia in lenta discesa verso il fondo del Mar Cinese Meridionale, sarà il mio nuovo anchorman. (Carver)
  • [Ultime parole] Moriremo insieme, signor Bond: Sarà un vero piacere! (Richard Stemper)

DialoghiModifica

  • Moneypenny: Non chieda.
    M: Non racconti. [Dopo una telefonata di Moneypenny a Bond]
  • Ammiraglio Roebuck: Con tutto il rispetto M, a volte penso che lei non abbia le palle per fare questo lavoro.
    M: Può darsi ma rispetto a lei ho il vantaggio di non doverle usare per pensare. [M e l'ammiraglio Roebuck stanno discutendo sul mandare o meno la flotta in Cina]
  • James Bond [dopo aver firmato per l'assicurazione]: Devo avere altre protezioni?
    Q: Solo da me, 007, se non mi riporta quella macchina in perfetto stato.
  • Bond: E ha anche un dottorato in questo? [la tortura]?
    Dott. Kaufman: No, diciamo che per me è più un hobby... ma ho un talento naturale.
  • Jack Wade: Ufficialmente lo Zio Sam è assolutamente neutrale in questa caccia alla volpe.
    Bond: E ufficiosamente?
    Jack Wade: Noi non vogliamo la Terza guerra mondiale, se non la scateniamo noi.
  • Bond: I suoi programmi non sono già una tortura sufficiente?
    Carver: Questo lo usi per ultimo, una volta strappato via il cuore al signor Bond, dovrebbe rimanergli il tempo per vederlo smettere di pulsare. [dopo che Carver ha spiegato a Bond la tortura Chackra]
  • Wai Lin: Il nostro mestiere è così: ti può capitare di veleggiare, in una bella serata come questa, in compagnia di un agente segreto di una corrotta e decadente potenza occidentale.
    Bond: ...e se mi è concesso dirtelo ti sei scelta il più classico decadente e corrotto agente occidentale come alleato.
  • Dott. Kaufman [ultime parole]: Aspetti... io sono soltanto un professionista che fa il suo lavoro!
    Bond: [prima di premere il grilletto] Anch'io.

Altri progettiModifica