Ifigenia (mitologia)

personaggio della mitologia greca, figlia di Agamennone e Clitennestra

Ifigenia, personaggio della mitologia greca, figlia primogenita di Agamennone e di Clitennestra.

Citazioni su IfigeniaModifica

  • Le preghiere e le suppliche al padre | non curano e l'età verginale | i príncipi bramosi di battaglie. | E ai servi il padre dopo la preghiera | impose sollevarla | come una capra sull'altare, | caduta ch'era nei pepli, | aggrappata con l'anima al suolo, | fermando nel freno della bocca | splendida prora, la voce, che non imprechi alle case, | violento morso muto. | Versando le vesti, spume di croco, a terra | ella colpisce ognuno dei sacrificatori | con la freccia di pietà dagli occhi, | come un'immagine viva, e voleva invocarlo, | lei che sovente danzava ai festini del padre | e, vergine, della sua pura voce onorava benigna al terzo calice l'inno, pregando felice il destino. || Quel che seguì non ho veduto né dico. (Eschilo)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica