Apri il menu principale

Hong Zicheng (1572 – 1620), filosofo cinese.

Aforismi sulla radice degli ortaggiModifica

  • Occorre riservarsi uno spazio tanto vasto da non creare ostacoli ad alcuno. | Occorre lasciare dietro di sé un mare di benefici tanto esteso da permettere a tutti di attingervi all'infinito.
  • Se la strada si fa stretta, bisogna cedere il passo. Se un cibo è saporito bisogna cederne una parte. | È questo il modo più sicuro di avere un rapporto felice col mondo.
  • Lo spirito di sacrificio è una virtù; ma se si è prostrati dalla fatica si perde la gioia di vivere. | Il distacco è un atteggiamento superiore; ma se si diviene simili a una pianta secca, non è più d'aiuto né d'utilità alcuna.
  • Non è difficile trattare con severità un essere spregevole. Difficile, invece, è farlo senza malanimo. | Non è difficile trattare con rispetto un essere nobile. Difficile, invece, è farlo con moderazione.
  • È nell'afflizione che spesso si può scoprire un motivo di gioia. | È nell'appagamento che spesso ci può cogliere la tristezza della disillusione.

BibliografiaModifica

  • Hong Zicheng, Aforismi sulla radice degli ortaggi, Edizioni SE, 1996.

Altri progettiModifica