Apri il menu principale

Grazia Francescato

politica e attivista italiana
Grazia Francescato

Grazia Carla Francescato (1946 – vivente), attivista e politica italiana.

Da Grazia Francescato

Intervista di Claudio Sabelli Fioretti, Il Secolo XIX, citato in Interviste.sabellifioretti.it, 23 aprile 1990.

  • L'attività del Wwf continuerà sul doppio binario della conservazione concreta e dell'elaborazione teorica.
  • Lo sviluppo sostenibile è lo sviluppo equo nei limiti della capacità della Terra, un tipo di sviluppo che cerca di sfruttare l'ambiente in maniera intelligente senza distruggerlo.
  • Chernobyl ci ha insegnato che i problemi di una Nazione sono i problemi di tutti, perché le nuvole viaggiano.
  • [Sullo sviluppo sostenibile] Fissare il prezzo delle materie prime ha sicuramente a che fare con la conservazione e lo sviluppo. E poi con l'annullamento del debito estero dei Paesi poveri.
  • [Sullo sviluppo sostenibile] Questo discorso significa che bisogna avere uno sviluppo equo, una redistribuzione delle risorse tra Paesi ricchi e Paesi poveri. E questo sviluppo equo si deve tradurre in modelli che non siano troppo pesanti per la Terra.
  • Strade, dighe, grosse opere pubbliche, in certe zone d'Italia, non sono decise in maniera rispettosa del territorio e secondo le esigenze della gente, ma secondo le esigenze della criminalità. E poi questi soldi vengono riciclati in speculazioni edilizie, in cementificazione del territorio. La tutela dell’ambiente in sostanza è affidata a mafia, n'drangheta, camorra.
  • Una volta si diceva che gli ecologisti erano dei pazzi. Oggi sono tutti ecologisti. Ma è proprio quello il pericolo. Perché dietro l'impegno formale poi non si fa nulla.
  • Nel codice genetico degli italiani non figura l'amore per l'ambiente. Per questo c'è bisogno di una grande opera di educazione, costante, capillare.
  • Girare in Calabria e in Sicilia è un'esperienza terrificante. Il discorso della difesa del territorio va collegato a quello della difesa dei diritti minimali del cittadino. È una lotta su due fronti.

Altri progettiModifica