Giustina Renier Michiel

scrittrice e salottiera italiana

Giustina Renier Michiel (1755 – 1832), scrittrice e salottiera italiana.

Busto di Giustina Renier Michiel, opera di Pietro Zandomeneghi (Palazzo Loredan di Campo Santo Stefano, Venezia)

Incipit di Origine delle feste venezianeModifica

Non sono d'accordo fra loro intorno all'epoca della fondazione della città di Venezia, e quindi né meno intorno a quella della festa instituita per celebrarla, li nostri Cronisti medesimi. In tale incertezza, mancandoci documenti sicuri, non ci resta che la lusinga di accostarci al vero, col percorrere la Storia de' primi secoli di quest'Isolani. E se ad onta di ciò non verremo a scorgere che simil festa sia veramente stata la prima instituita in queste lagune, una tale indagine almeno varrà a farci conoscere la nascita di una repubblica, che occupò lo spirito di tanti scrittori, e diede argomento ora ad elogi esagerati, ed ora a critiche eccessive ed ingiuste.

Citazioni su Giustina Renier MichielModifica

  • Eruditissima, manierosa, cortese, raduna intorno a se scelto numero di persone, ch'ella sa farsi amiche vere ed ammiratrici, e che intertiene con quel genere di colto ma semplice discorso, svestito d'arte e di raggiro, ch'è per eccellenza caratteristico del vero sapere. Rettissimo e caldo amore di patria si scorge sempre ne' suoi scritti. (Ginevra Canonici Fachini)
  • L'Opera delle Origini delle Feste Veneziane, scritta dall'Autrice medesima nelle due lingue francese e italiana, è stata dal culto pubblico assai bene accolta; né il leggiadro pensiero poteva essere creato che da una mente assuefatta alle più nobili e delicate rimembranze, da un animo pieghevole alle sensazioni le più soavi, da un cuor buono, da un intelletto ornato di vaste cognizioni storiche, di sana critica, di fino accorgimento. (Ginevra Canonici Fachini)

BibliografiaModifica

  • Giustina Renier Michiel, Origine delle feste veneziane, vol. I, presso gli Editori degli annali universali delle scienze e dell'industria, Milano, 1829.

Altri progettiModifica