Giuseppe Betussi

umanista, letterato e poligrafo italiano

Giuseppe Betussi (1512 circa – 1573 circa), umanista, letterato e poligrafo italiano.

Citazioni di Giuseppe BetussiModifica

  • [sul rapporto tra la perfezione dell'anima ottenuta nel sapere, e il bello come suo riflesso estrinseco] Veggiamo il cavallo, e togliamolo di membri e di proporzioni benissimo formato quanto la natura possa fare; ma sia poi male amaestrato, grave e di cattiva domatura, chi sarà quello che ragionevolmente il potrà dir bello?[1]

NoteModifica

  1. Da La Leonora, citato in Eugenio Garin, Storia della filosofia italiana, terza ed., Edizione CDE su licenza della Giulio Einaudi editore, Milano, 1989, vol. 2, p. 108.

Altri progettiModifica