Giorgio Valla

umanista e filologo italiano
Il De urinae significatione di Giorgio Valla

Giorgio Valla (1447 – 1500), umanista italiano

Citazioni di Giorgio VallaModifica

  • [Riferendosi ad Averroè] Barbaro stupidissimo lurco, venuto fuori dalla melma di un cervello marcio. (traduzione di Eugenio Garin)
Barbarus [...] ineptissimus lurcho, putidique cerebri e luto effossus.[1]

Citazioni su Giorgio VallaModifica

  • Nella sua vastissima enciclopedia De expetendis et fugiendis rebus, uscita postuma nel 1501, egli si mostra sì feroce avversario di Averroè [...] ma sincero estimatore della fisica e della logica dei nominalisti, pieno di interessi scientifici, conoscitore di Archimede e degli antichi matematici.

NoteModifica

  1. Dal De expendis et fugiendis rebus; citato in Eugenio Garin, Storia della filosofia italiana, terza ed., Edizione CDE su licenza della Giulio Einaudi editore, Milano, 1989, vol. 1, p. 449.

Altri progettiModifica