Gianfranco Vissani

cuoco, gastronomo, scrittore, ristoratore, critico gastronomico e personaggio televisivo italiano

Gianfranco Vissani (1951 – vivente), cuoco, ristoratore, gastronomo, critico gastronomico e conduttore televisivo italiano.

  • Io non riesco a concepire i vegani. Non mangiano niente. Io ce l'ho con loro, non con i vegetariani. Anche Pitagora era vegetariano e mangiava uova e formaggio [...]. Sono una setta. Sono uguali ai testimoni di Geova. Cosa farei ai vegani? Li ammazzerei tutti [...]. Se hanno deciso di non mangiare niente allora dovrebbero sapere che quando vanno a comprare il pane dentro c'è il miglioratore che è un estratto del pancreas del maiale. Dovrebbero saperlo.[1]
  • [Sulla ricetta natalizia più speciale] La pasta dolce, piatto tipico della Vigilia umbra, un primo che pare un dessert, perché condito con cannella, noci tritate, limone, pangrattato, cacao in polvere.[2]
  • [Sul miglior ricordo natalizio] Gli uomini che incontravi per strada al paese, con al collo la corona di salsicce, a mo' di collana, da portare alla grigliata. Si andava dove c'era più gente. Le relazioni erano strette una volta. Oggi, ci si torna a incontrare nelle case, un modo di festeggiare nell'intimità, visto che la vita, specie nelle grandi città, ci divide. Il Natale è l'occasione per riscoprire insieme le ricette d'un tempo. Questa festa, per me, deve avere sapore di antico.[2]

NoteModifica

  1. Dalla trasmissione televisiva In Onda, La7, 18 agosto 2016; citato in Anna Rossi, Gianfranco Vissani: "I vegani sono una setta. Li ammazzerei tutti", IlGiornale.it, 19 agosto 2016.
  2. a b Citato in Le mie ricette delle feste,Famiglia Cristiana, 22 febbraio 2011.

Altri progettiModifica