George Farquhar

drammaturgo irlandese
George Farquhar

George Farquhar (1678 – 1707), drammaturgo irlandese.

  • I crimini, come le virtù, sono le ricompense a sé stessi.
Crimes, like Virtues, are their own Rewards'.[1]
  • Nulla è scandaloso quanto gli stracci e nessun crimine è vergognoso quanto la povertà.
There is no scandal like rags, nor any crime so shameful as poverty.[2]

NoteModifica

  1. Ori, in The Inconstant, 1702, atto IV, sc. 2.
  2. Arch, in The Beaux’ Stratagem, 1707, atto I, sc. 1.

Altri progettiModifica