Apri il menu principale
La funambola (J.-L. Forain, 1895)

Citazioni sul funambolo e sull'equilibrista.

  • Come fa un equilibrista cammino lassù | guardo sempre avanti, mai giù, | qui non servirà il coraggio la forza che hai, | serve essere sicuri di non cadere mai. (Finley)
  • Credo che gli occhi di mia madre fossero proprio lì, su quel crinale che divide i sentimenti opposti come una corda sottile. E lei percorreva sicura e malinconica come un equilibrista cieco sopra una corda tesa. L'equilibrista non vede la corda ma sente il passo e il contatto. E si fida. (Francesco Carofiglio)
  • L'equilibrista gioca con la gravità dei sogni che ha nell'anima. | Fai volare in alto tutto e non temer di non saper riprenderlo. (Marta sui tubi)
  • L'equilibrista non si chiede mai cos'è | la stabilità vive l'illusione e la realtà. (Eros Ramazzotti)
  • Qualche volta l'equilibrista mette il piede in fallo. Ma il pubblico non ha pietà; fischia, ed è giusto. (Giorgio Manganelli)
  • Qualsiasi funambolo è in grado di camminare diritto e tenere in mano un'asta. Ma quel che conta, quando ci si trova a un'altezza vertiginosa, è la capacità di mantenere l'equilibrio. (Cecelia Ahern)
  • Sai | certe volte accade che | ci sia bisogno di andar via | e lasciare tutto al fato, | fare come un equilibrista, | che sul mondo | sfida il crollo delle sue capacità. (Le Vibrazioni)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica