Francis Wolff

filosofo francese
Francis Wolff

Francis Wolff (1950 – vivente), filosofo francese.

  • Le forme più estreme di produzione industriale sono moralmente scioccanti perché, trasformando gli animali in macchine da carne, infrangono il contratto implicito di "addomesticamento" (do ut des, utilità contro utilità) che è generalmente esistito tra gli uomini e gli animali al loro servizio.[1]
  • [L'animalismo è] ogni dottrina che fa dell'animale in quanto tale, umano o non-umano, l'oggetto privilegiato se non addirittura unico della nostra attenzione morale, sia sotto forma di etica compassionevole, sia di filosofia utilitaristica o di una teoria dei diritti.[2]

NoteModifica

  1. Da Notre humanité: d'Aristote aux neurosciences; citato in Ricard, p. 349.
  2. Da Notre humanité: d'Aristote aux neurosciences; citato in Ricard, p. 274.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica