Apri il menu principale

Francesco Ferrucci

condottiero fiorentino
Statua di Francesco Ferrucci all'esterno degli Uffizi, Firenze

Francesco Ferrucci (1489 – 1530), condottiero militare italiano.

Citazioni su Francesco FerrucciModifica

  • Dall'Alpi a Sicilia | Dovunque è Legnano, | Ogn'uom di Ferruccio | Ha il core, ha la mano, | I bimbi d'Italia | Si chiaman Balilla, | Il suon d'ogni squilla | I Vespri suonò. | Stringiamci a coorte | Siam pronti alla morte | L'Italia chiamò. (dall'Inno di Mameli)

NoteModifica

  1. Questa frase fu pronunciata durante la Battaglia di Gavinana da Ferrucci al soldato di ventura Fabrizio Maramaldo quando, ormai ferito gravemente, il condottiero fiorentino fu portato al cospetto del Maramaldo e questi, per vendicarsi delle sconfitte subìte in passato, lo uccise a sangue freddo. cfr. Giuseppe Fumagalli, Chi l'ha detto?, Hoepli, 1921, p. 251.

Altri progettiModifica