Elisabetta I d'Inghilterra

regina d'Inghilterra e d'Irlanda

Elisabetta I (1533 – 1603), regina d'Inghilterra e d'Irlanda.

Elisabetta I d'Inghilterra

Citazioni di Elisabetta I d'InghilterraModifica

  • Dio vi perdoni, ma io non posso.[1]
  • Il miglio sarà suddiviso in otto furlong, ogni furlong in quaranta pertiche, e ogni pertica sarà di sedici piedi e mezzo.[2]
  • [Ultime parole] Tutti miei dominii per un istante di tempo.
All my possessions for a moment of time.[3]

Citazioni su Elisabetta IModifica

  • Elisabetta I è un personaggio pazzesco della storia, ed una donna così moderna. (Cate Blanchett)
  • Elisabetta era assai gelosa intorno a questo particolare [del suo aspetto fisico] e, sebbene toccasse quasi il settantesimo anno, soffriva ancora i complimenti de' cortigiani ed anche degli ambasciatori stranieri sulla bellezza; né tutto il suo buon senso giovava punto a guarirla d'una vanità cotanto inopportuna. (David Hume)

NoteModifica

  1. Alla contessa di Nottingham; citato in David Hume, History of England Under the House of Tudor; citato in Elena Spagnol, Enciclopedia delle citazioni, Garzanti, Milano, 2009. ISBN 9788811504894
  2. Citato in AA.VV., Il libro della fisica, traduzione di Roberto Sorgo, Gribaudo, 2021, p. 19. ISBN 9788858029589
  3. Citata in Peter Koestenbaum, Leadership: the inner side of greatness : a philosophy for leaders, John Wiley and Sons, 2002, p. 82. ISBN 0787959561

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Donne: accedi alle voci di Wikiquote che trattano di donne