Discussione:Verbo (cristianesimo)

Aggiungi argomento
Discussioni attive

Buon pomeriggio [@ Spinoziano], intanto ti ringrazio per aver prontamente corretto la mia svista in merito alla fonte dei versi di Sapienza 18:14-15. Ho ora corretto anche su it.wikipedia il testo che tradotto che erroneamente riportava l'espressione "Verbo del Signore", anzichè "parola del signore", come la versione C.E.I.-Gerusalemme traduce.

Tuttavia, non trovo le altre 4 versioni consuete, giusto per verificare se qualcun altra ha fatto delle scelte differenti.

Salmi 33,6

anche qui, 5 versioni utilizzano tutti l'espressione "la parola del Signore".

Sapienza di Sirach e di Salomone

I 51 capitoli del Siracide (Sapienza di un tale Sirach, ben Sira, ecc.) e i 19 capitoli della Sapienza (o Sapienza di Salomone) non sono presenti nemmeno nell'interlineare greco-latina di biblehub o nella Bibbia di re Giacomo del 1611. Purtroppo per ora, non si può fare molto di più.

conclusione

Il Verbo è riferito essenzialmente nel Nuovo Testamento, almeno così risulta dalle traduzioni disponibili. Altro dalla traduzione è l'elaborazione teologica che -anche nell'Antico Testamento- identifica la "parola onnipotente del Signore" col Logos-Verbo di Dio Creatore, che è a sua volta identificato con Gesù Cristo Dio, preessitente all'Incarnazione nel grembo di Maria Vergine. Si tratta, tuttavia, una sorta di affermazione non fontata da traduzioni adeguate, che non si può inserire nelle voci tematiche di Wikiquote. Almeno così credo. Saluti, Micheledisaveriosp (scrivimi) 20:10, 7 gen 2020 (CET)

Vulgata: possibile citazione di Salmi 33:6Modifica

La Vulgata Latina distingue:

Soprattutto per quanto riguarda la prima della due, non è chiaro se la lettera iniziale del verso 3:6 sia maiuscola o minuscola. Riallacciandomi al topic precedente, pare che non sia così facile trovare il testo di partenza, che viene tradotto con tali parole latine.

Che io ricordi, il Vangelo di Giovanni utilizzava due parole distinte per indicare il Verbo di Dio e la parola dell'uomo, creato a Sua immagine e somiglianza. Nel testo, i due termini si differenziano soltanto per la maiuscola iniziale (il Verbo, Word, Λόγος-Logos, [https://biblehub.com/vul/john/1.htm Verbum) che stando alle "traduzioni moderniste" si sarebbe inventato san Giovanni apostolo ed evangelista, esattamente 4 volte nel primo capitolo del suo libro centrale.

In tutta la Bibbia, non esisterebbe nessun altra occorrenza di un Verbo personale, nome proprio della persona di Gesù Cristo Dio, scritto con la maiuscola. Per tale motivo, diventa importante sapere se esista e quale sia il testo ebraico-greco dei due versi e se anche lì essita la distinzione fra la parola non creatrice dell'uomo e il Verbo Creatore di Dio. Tenuto conto che il Sacro Testo era destinato anche alla predicazione orale a genti di livello culturale medio-basso, magari furono impiegate due radici semantiche diverse (es. sermo/verbo), anzichè una mera differenza ortografica, non percebile agli uditori senza testo scritto, o anche incapaci di leggerlo. Se accettiamo il testo latino della Vulgata, si può pensare di citare Salmi 33:6 nella voce Verbo (Cristianesimo). Qualsiasi commento aiuterebbe a chiarire le idee. Mi suco della lunghezza del ragionamento, con beneficio di possibili errori. Saluti, Micheledisaveriosp (scrivimi) 21:28, 7 gen 2020 (CET)

Ritorna alla pagina "Verbo (cristianesimo)".