Chiara Saraceno

sociologa italiana
Chiara Saraceno, 2012

Chiara Saraceno (1941 — vivente), professoressa universitaria e sociologa italiana.

Incipit di Cittadini a metàEdit

Da che parte si può incominciare a discutere quando «la tua studentessa migliore, laureata con 110 e lode, fa la commessa ed è pure contenta perché le pagano i contributi e non è finita in un call center?» si chiede accorata la sociologa napoletana Enrica Morlicchio sul blog Perlasociologia.

Modelli di famigliaEdit

IncipitEdit

La famiglia sembra apparire agli occhi degli osservatori di professione un puzzle complicato e in disordine, i cui pezzi appartengono a figure eterogenee e diverse. Ora i moralisti, poggiando anche su dati demografici apparentemente inconfutabili, lamentano la progressiva scomparsa della famiglia (ci si sposa meno, si fanno meno figli, aumentano i vecchi soli), trascurando di dire come, con chi, vivono coloro che non si sposano e/o fanno meno figli (e perché). Ora gli stessi, o altri, osservatori, scoprono che la famiglia è vitalissima, anzi è una azienda molto efficiente, non si sa bene se per colpa del riflusso o per merito della stabilità delle tradizioni.

CitazioniEdit

  • Il lavoro della casalinga è lavoro invisibile, isolato, ché non produce remunerazione salvo che indirettamente, come risparmio e valorizzazione. (p. 87)

BibliografiaEdit

  • Chiara Saraceno, Cittadini a metà. Come hanno rubato i diritti degli italiani, Rizzoli, 2012. ISBN 9788817055109
  • Chiara Saraceno, Modelli di famiglia, Edizioni Laterza, Bari 1981.

Altri progettiEdit