Charles Gounod

compositore francese
Charles Gounod

Charles Gounod (1818 – 1893), compositore francese.

Citazioni di Charles GounodModifica

  • La partitura del Don Giovanni ha esercitato su tutta la mia vita l'influsso di una rivelazione; essa è stata e rimasta per me una specie di incarnazione dell'impeccabilità drammatica e musicale: io la ritengo un'opera senza deficienze, di una perfezione senza discontinuità, e il commento che scrivo non è che l'umile testimonianza della mia venerazione e della mia riconoscenza verso il genio al quale debbo le gioie più sicure e durature della mia vita di musicista. Vi sono, nella storia, uomini che sembrano destinati a segnare, nella loro sfera, il punto oltre cui non ci si può innalzare: così Fidia nell'arte della cultura, Molière in quella della commedia. Mozart è uno di quegli uomini: il Don Giovanni è un vertice.[1]
  • Napoli è un sorriso della Grecia [...] i suoi orizzonti affogati nella porpora e nell'azzurro, il cielo che si riflette nei flutti di zaffiro azzurri, tutto, perfino il suo antico nome di Partenope trascina a quella civiltà brillante.[2]

Citazioni su Charles GounodModifica

  • È stato il primo ad far entrare nell'espressione delle cose dell'amore un po' di traspirazione. (Claude Debussy)

NoteModifica

  1. Citato in Clemente Fusero, Wolfgang Amadeus Mozart.
  2. Citato in Renato Mammucari, Napoli. Il paradiso visto dall'inferno, LER, Marigliano (Napoli), 2006, p. 167.

BibliografiaModifica

  • Clemente Fusero, Wolfgang Amadeus Mozart, Sei, Torino 1947.

Altri progettiModifica