Charles De Coster

scrittore belga

Charles Theodore Henri De Coster (1827 – 1879), scrittore belga.

Charles De Coster

La leggenda di Thyl UlenspiegelModifica

  • Quelli che si alzano per tempo e lavorano fino a tardi sono i benedetti da Dio. (p. 168)
  • Tu [Carlo V] tollerasti i riformati in Allemagna, perché avevi paura di loro, e li facesti decapitare, bruciare, impiccare e sotterrare vivi nei Paesi Bassi, dove non avevi altro timore che quello di non ereditare abbastanza da quelle api laboriose, ricche di tanto miele. Centomila anime perirono per colpa tua, non perché tu amassi Cristo, mio Signore, ma perché fosti despota, tiranno, roditor di paesi, per unico amor di te stesso, e, quindi, per amor della carne, dei pesci, del vino e della borsa; poiché fosti ingordo come un cane e succhione come una spugna. (p. 170)
  • La tromba dell'angelo squillò di nuovo, e io vidi innalzarsi dal fondo degli abissi, un uomo nudo e bello, coronato di ferro. E sul cerchio della corona, erano scritte queste parole: "Triste fino al giorno del giudizio".
    Egli si avvicinò al trono e disse a Cristo:
    "Sono tuo schiavo fino al giorno in cui sarò tuo padrone".
    "Satana, — disse Maria, — giorno verrà in cui non ci saranno più né padroni né schiavi; e Cristo, che è amore, e Satana, che è orgoglio, significheranno: forza e scienza".
    "Donna, — disse Satana, — tu sei bella e buona". (p. 171)

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica