Cecilia Eusepi

Cecilia Eusepi (1910 – 1928), beata italiana.

Cecilia Eusepi

Citazioni di Cecilia EusepiModifica

  • È bello darsi a Gesù, che si è dato tutto per noi.[1]
  • Giungerò a Gesù per un piccolo sentiero, breve, molto breve, tracciatomi dalla piccola Teresa. Eccolo: Umiltà, Abbandono, Amore.[2]
  • La santità non consiste nella grandezza e straordinarietà delle opere, quella santità non è da tutti, ma bensì nel fare tutte le nostre azioni ordinarie, anche minime, allo scopo unico di piacere a Gesù.[3]
  • Tutti i palpiti del mio cuore, i battiti del mio polso, i miei respiri, intendo siano tanti atti d'amore.[3]

Incipit di Storia di un pagliaccioModifica

Padre, Lei desidera che io scriva la mia storia, ben volentieri mi accingerò a questo lavoro, sapendo di fare cosa grata a Gesù, prima di tutto obbedendo, poi manifestando la Sua misericordia infinita verso di me, piccolo debolissimo fiorellino. A volte stupita mi domando, che cosa abbia potuto trovare in me Gesù, così di attraente, da attirarlo verso il mio nulla, da ricolmarmi delle Sue più affettuose cure. La mia debolezza estrema, ecco la risposta.

NoteModifica

  1. Citato in Benedetto XVI, Angelus, 17 giugno 2012, vatican.va.
  2. Citato in Cecilia Eusepi, 15 giugno 2019, causesanti.va.
  3. a b Citato in Cecilia Eusepi , 9 novembre 2012, santiebeati.it.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Donne: accedi alle voci di Wikiquote che trattano di donne