Calvario (film)

film del 2014 diretto da John Michael McDonagh

Calvario

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Calvary

Paese Regno Unito, Irlanda
Anno 2014
Genere drammatico
Regia John Michael McDonagh
Sceneggiatura John Michael McDonagh
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Calvario, film del 2014 con Brendan Gleeson, regia di John Michael McDonagh.

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Ho sempre pensato che bisogna essere psicopatici per entrare nell'esercito in tempo di pace. Per come la vedo io, ci si arruola perché si vuole scoprire cosa si prova a uccidere qualcuno. Io non credo che sia un'inclinazione che va incoraggiata nella società moderna. (James)
  • Dio è grande. La sua misericordia non ha limiti prestabiliti. (James)
  • A volte penso di non poter andare avanti, però... andrò avanti. (Teresa)

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Teresa: Ha recitato il rito dell'estrema unzione molte volte?
    James: Sì. Di solito per persone anziane, naturalmente. Si ha più tempo per prepararsi. Tutti sanno cosa sta per accadere.
    Teresa: È più facile?
    James: Non è mai facile. Più comprensibile, semmai. Meno ingiusto. In situazioni come questa, la gente è sconvolta dalla casualità del tutto, maledice Dio, maledice i propri simili, in alcuni casi perde la fede.
    Teresa: Davvero perde la fede? Fin dal principio non dev'essere stata una gran fede, se a un tratto diventa così facile perderla.
    James: Sì, ma... cos'è la fede? Per molti individui è solo paura della morte, nient'altro che questo. E se non c'è altro, è molto facile perderla. Era un brav'uomo suo marito?
    Teresa: Sì. Era un brav'uomo. Abbiamo avuto una vita meravigliosa insieme, ci siamo amati moltissimo e adesso se n'è andato. E questo non è ingiusto. È semplicemente ciò che è successo. Ma molte persone non hanno una vita felice, non conoscono l'amore, ecco che cosa è ingiusto. A me dispiace per loro.
  • James: Ad essere onesti, io penso che si parli un po' troppo dei peccati. E non si parli abbastanza delle virtù.
    Fiona: Forse hai ragione. Qual è la più importante?
    James: Penso che il perdono sia sempre stato sottovalutato.
    Fiona: Io ti perdono. E tu mi perdoni?
    James: Sempre.

Citazioni su CalvarioModifica

  • Originale dramma pseudogiallo, che parte bene, poi si disperde tra i tormenti di un personaggio oppresso da troppi problemi, anche familiari. [...] Bravo Brendan Gleeson, faccia da gangster più che da prete. (Massimo Bertarelli)
  • Una concentrazione di peccati romanzesca, al limite della parodia, in un villaggio irlandese curiosamente "trendy": pub postmoderno, interni colorati, villa cardinalizia sontuosa, mentre intorno il mare e le celebri pianure verdi sono più angosciose degli interni. Ogni episodio comporta un esemplare richiamo del sacerdote all'integrità, prima di tutto con se stessi, e si deve alla fotogenia drammatica del fulvo barbuto Gleeson la tensione morale, altrimenti poco credibile nell'eccesso di peccatori [...]. Finale senza appello. Biblico. (Silvio Danese)

Altri progettiModifica