Bong Joon-ho

regista e sceneggiatore sudcoreano

Bong Joon-ho (1969 – vivente), regista, sceneggiatore e produttore cinematografico sudcoreano.

Bong Joon-ho nel 2017

Parasite

  • Miglior film (2020)
  • Miglior regia (2020)
  • Miglior sceneggiatura originale (2020)

Citazioni di Bong Joon-hoModifica

  • Ho incontrato Song Kang-ho per la prima volta nel 1997, interpretava il gangster, sono rimasto scioccato vedendolo recitare, vedendo il suo lavoro. Era un livello di recitazione che non avevo mai visto prima. Non voleva recitare con me perché era una star e io avevo da proporgli solo una stupida black comedy che era il mio primo film, Barking Dogs Never Bite.[1]
  • Ho sempre amato i fumetti. Quando studiavo cinematografia amavo separare le inquadrature una dall’altra, e tutt’ora disegno il mio storyboard. Adesso che mi hanno chiesto di produrre i disegni di Parasite sono felice, in un certo senso sta per uscire il mio primo libro di fumetti.[2]
  • La cosa più importante che riguarda Okja è che è un animale maltrattato e il sentimento che volevamo emergesse nel pubblico era chiedersi perché un animale così dolce e indifeso dovesse soffrire così. Questo è stato l'aspetto più importante di cui abbiamo tenuto conto nella fase di design.[3]
  • Quando il pubblico ride voglio che abbia la sensazione che non dovrebbe farlo, che dovrebbe piuttosto dispiacersi per la persona che sta guardando. Questo aspetto mi diverte moltissimo.[2]
  • [Okja] sembra nella prima parte quasi un prodotto Disney per famiglie per poi trasformarsi in un film decisamente coreano e molto esplicito. Ma a dire il vero era quella la mia intenzione iniziale.[3]
  • Snowpiercer e Okja sono film molto legati tra loro, ma il secondo non l'ho mai considerato una storia di fantascienza, al contrario, l'ho sempre considerato ambientato in un futuro molto vicino.[3]
  • Sono onesto davanti alla realtà. Il genere umano ha raggiunto un grande sviluppo tecnologico, ma le disparità sociali sono forse sparite? Direi di no e non credo che con la prossima generazione le cose miglioreranno, c’è troppa paura. Io voglio raccontare questa paura e questa tristezza, pur con quel tocco di umorismo senza il quale non potrei fare niente.[2]
  • YouTube e i social media hanno cambiato i comportamenti delle persone. Stiamo andando verso un futuro in cui le differenze linguistiche saranno sempre meno un problema.[2]

NoteModifica

  1. Dall'intervista di Max Borg, Nikolaj Parasite, parlano il regista e l'attore: “Gianni Morandi? Non lo abbiamo ancora incontrato", MoviePlayer.it, 14 novembre 2019.
  2. a b c d Dall'intervista di Chris Loyd, Bong Joon-ho: statista per caso, Vanity Fair.it, 21 febbraio 2020.
  3. a b c Dall'intervista di Alessandro De Simone, Okja: Bong Joon-ho difende Netflix... e i supermaiali, MoviePlayer.it, 30 giugno 2017.

FilmografiaModifica

Altri progettiModifica