Apri il menu principale

Wikiquote β

Batman: The Dark Knight

Batman: The Dark Knight, serie a fumetti mensile pubblicata dalla DC Comics tra il 2011 e il 2014.

Indice

Terrori oscuriModifica

[Knight terrors da Batman The Dark Knight n. 1, novembre 2011; ed. italiana su Batman World n. 2: Batman, il Cavaliere Oscuro n. 1, ottobre 2012, Lion, traduzione Stefano Visinoni]

  • La paura è un cannibale che si nutre di sé stesso. Si nasconde dentro a ogni ombra... aspetta dietro a ogni angolo. Può trovarsi in due posti contemporaneamente... sulla strada che stai percorrendo, eppure anche sempre alle tue spalle. La paura si annida in ogni decisione, instillando il dubbio in ogni scelta. Ed è tutta colpa tua. Sei tu a darle vita. Il padre e la madre della tua paura sei tu. L'istinto ci dice che siamo di fronte a ciò che ci terrorizza. Ma la paura è proprio questo... un istinto. Scappiamo perché è nella nostra natura. Meglio fuggire... meglio salvarsi e avere un'altra possibilità, non si dice così? Ma il cannibale si nutri di questo. Se scappiamo diventa più forte. Molto meglio correre incontro alla tua paura. Meglio ancora affrontarla. Fissarla dritta negli occhi. Costringerla ad abbassare lo sguardo. Guardarla ritirarsi. (Batman)
  • La paura è un cannibale. Un demone. Un tiranno feroce che ti flagella l'arma del dubbio. Ma tu sei Batman. Tu non hai mai paura. La paura vive dietro a ogni angolo. Come te. Vive nelle ombre e nell'oscurità. Si nasconde dietro ogni decisione. Ed è questa la tua arma vincente, Batman. Tu sai dov'è la paura. Ma lei non sa mai quando tu arriverai. (Batman)

Un fiotto di sangueModifica

[A rush of blood da Batman The Dark Knight n. 2, dicembre 2011; ed. italiana su Batman World n. 2: Batman, il Cavaliere Oscuro n. 1, ottobre 2012, Lion, traduzione Stefano Visinoni]

  • Non hai paura del dolore. Non temi la morte. Forse, piuttosto, temi la vita. Ma il dolore no. Non ti fa paura. Anche se non significa che faccia meno male. (Batman)
  • Ma sono fortunato, l'unico tizio su cui posso contare si veste da pipistrello quando vuole andare a farsi pestare in un vicolo... Sei l'unico amico che mi resta. (James Gordon)

Prendimi se ci riesciModifica

[Catch me if you can da Batman The Dark Knight n. 3, gennaio 2012; ed. italiana su Batman World n. 2: Batman, il Cavaliere Oscuro n. 1, ottobre 2012, Lion, traduzione Stefano Visinoni]

  • Dimmelo se la sai già. Un pipistrello finisce addosso a un treno in corse e muore. Non ho detto che faceva ridere. (Joker[1])
  • Batman: Che cosa ci fai qui, Joker? Credevo avessi deciso di andare in pensione--
    Joker[1]: Spiacente, Bats. Ho deciso che prima dovevo pensionare te! Ah ehhh... Aha ah ah ah! Ah ah... lo sai, tu e il tuo stupido costume mi siete mancati. È vero, sei prevedibile e possiedi l'immaginazione di un comodino, ma sei il mio comodino e il resto non conta!
  • Batman: Mmm... non farci l'abitudine a tutto quel sangue al cervello. Quando passa, inizierà a uscirti dagli occhi--
    Joker[1]: Al contrario, caro il mio comodino, mi sento bene, e sono piuttosto stabile, detto da uno che di solito è stabile come un orsetto in calore che fa surf in cima a un vulcano di gelatina. La mia adorabile amichetta qui mi dice che quei fessi del manicomio erano solo un esperimento. Io ho avuto la nuova versione ottimizzata, c'era scritto sull'etichetta.
    Batman: Peccato che non migliori anche le tue doti interpretative. Tra l'altro, il vero Joker è prevalentemente mancino.
    Joker[1]: Ti sbagli, Batman, io... io non... sooonoo diveerteeenteee!
  • È sempre la solita storia, Clayface... eeh... provi tutte le volte a impersonare qualcun altro... ma alla fine non riesci mai a farcela davvero. (Batman)
  • Forbes Mmm... alla fine non sei altro che l'angelo custode dei ricchi bastardelli come Bruce Wayne, giusto?
    Batman: Bruce Wayne non significa niente per me. Sono Batman con o senza di lui.

Benvenuti nella giunglaModifica

[Welcome to the jungle da Batman The Dark Knight n.4, febbraio 2012; ed. italiana su Batman World n.2: Batman, il Cavaliere Oscuro n.1, ottobre 2012, Lion, traduzione Stefano Visinoni]

  • Libro paga ah ah... eeh... ti stai sbagliando, Batman! Per una taglia sulla tua testa non basterebbe tutto l'oro del mondo! Quando colpirai il suolo ricordati di dire a tutti che l'ho fatto gratis! (Deathstroke)
  • Il coraggio è un'illusione. La paura è una verità universale. E io ti mosterò che si cela in una manciata di polvere! (Spaventapasseri)

Nessuno più mi spezzeràModifica

[I can no longer be broken da Batman The Dark Knight n.9, luglio 2012; ed. italiana su Batman World n.10: Batman il Cavaliere Oscuro n.3, febbraio 2013, Lion, traduzione Stefano Visinoni]

  • Ma ero un artiglio. Non conoscevo la paura. E le mie azioni non contemplavano il fallimento. (Alton)
  • Alton: Non sei diverso da me! Un sacco di carne e acqua rinchiuso in una scatola di metallo!
    Batman: Io non sono come te. Non sono come voi!
    Alton: Oh, così stanotte hai incontrato i miei fratelli?!
    Batman: Sì. Hanno invaso la mia casa. Li ho puniti per questo.
    Alton: Ne dubito. Come hai visto, la morte... per noi... è solo un'altra ferita!
    Batman: Vorrà dire che ti ferirò ancora!

L'uomo vuotoModifica

[Hollow Man da Batman The Dark Knight n.10, agosto 2012; ed. italiana su Batman World n.10: Batman il Cavaliere Oscuro n.3, febbraio 2013, Lion, traduzione Stefano Visinoni]

  • Sono l'uomo nero. Sono il mostro che vive sotto al tuo letto. Sono il peggio che porti dentro di te. E sto per insegnarti qualcosa sulla paura. (Spaventapasseri)
  • Guarda che sono un vigilante. Se vuoi denunciarmi... aspetterò il mandato di comparazione. (Batman)
  • Cos'è diventata questa città? È come uno specchio deformante che riflette le nostre paure peggiori. (James Gordon)
  • Fra l'emozione e la risposta cade l'ombra.[2] (Willie, scritto su una staccionata sotto l'effetto del veleno dello Spaventapasseri)

Il ciclo della violenzaModifica

[Cycle of violence da Batman The Dark Knight n. 11, settembre 2012; ed. italiana su Batman World n. 10: Batman il Cavaliere Oscuro n. 3, febbraio 2013, Lion, traduzione Stefano Visinoni]

  • Un giorno mi ringrazierai. Per averti insegnato come si controlla la paura. Come si domina... Lo faccio per te, capisci? (Spaventapasseri)
  • Va tutto bene, Bruce. Tutti hanno paura di qualcosa... fa parte dell'essere umani. (Thomas Wayne)

Specchio specchioModifica

[Mirror Mirror da Batman The Dark Knight n. 12, ottobre 2012; ed. italiana su Batman World n. 10: Batman il Cavaliere Oscuro n. 3, febbraio 2013, Lion, traduzione Stefano Visinoni]

  • Ho scrutato nel profondo il mio cuore... e ho trovato la mia vera essenza. Sono diventato il mio destino. Ma è la pratica a rendere perfetti... e così ho fatto pratica. (Spaventapasseri)

NoteModifica

  1. a b c d In verità è Clayface.
  2. Questo verso è tratto da una poesia di T.S. Eliot intitolata Hollow Men (Uomini Vuoti) e richiama il titolo dell'episodio.

Altri progettiModifica