Citazioni sull'augurio.

  • Aùrie sènza canìsto, fà abberé ca nun l'é vìste.[1] (proverbio napoletano)
  • Il mese di gennaio è quello in cui si fanno gli auguri ai propri amici. Gli altri mesi sono quelli in cui gli auguri non si realizzano. (Georg Christoph Lichtenberg)
  • Non c'è più tempo per scrivere gli auguri, né per rispondere. Andremo in giro con due timbri: uno di "auguri", e uno di "grazie, altrettanto". Incontrandoci, ci timbreremo. Poi ognuno a casa controlla. Se ha dimenticato qualcuno, al prossimo incontro lo timbrerà. (Marcello Marchesi)

NoteModifica

  1. «Auguri senza canestro, fingi di non averli visti.» Un augurio non accompagnato da un regalo va ignorato.

Altri progettiModifica