Attis

eunuco, paredro di Cibele nella mitologia greca

Attis, divinità frigia.

Citazioni su AttisModifica

  • Attis non è l'uomo che si libera, è invece l'emblema del figlio-amante schiavo della Grande Madre; è l'adolescente che, superato lo stadio del bambino, ha cominciato a rafforzare gli aspetti che lo differenziano dalla Grande-Madre, cioè la sua alterità maschile, diventando il compagno dell'inconscio materno: figlio e amante a un tempo. Ma si ferma definitivamente a questo stadio non riuscendo più a proseguire nel suo cammino di maturazione psichica: il viaggio si interrompe, la madre amata si trasforma in una spaventosa dea della morte che lo attrae e lo divora. (Alfredo Cattabiani)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica