Attilio Piccioni

politico italiano

Attilio Piccioni (1892 – 1976), politico italiano.

  • [Sulla richiesta che la democrazia cristiana si ispiri ad un cristianesimo integrale] Peccato che nessuno mi abbia mai spiegato che cosa voglia dire, come cioè si possa tradurre ed applicare questa formula sul piano politico ed amministrativo. Si tratta forse di un massimalismo cristiano? In questo caso renderemmo al partito un pessimo servizio.[1]
Attilio Piccioni

Citazioni su Attilio PiccioniModifica

  • Attilio Piccioni ha il dono d'una calma apparente, che non svela nemmeno alla lontana gli affanni interni. [...] Oggi Piccioni è un isolato. L'eredità degasperiana punge con le sue spine chi si trova ad occuparsene. (Arrigo Benedetti)
  • [Sugli uomini politici che resteranno nella storia della Democrazia cristiana] Dossetti, De Gasperi, ma potrei aggiungere anche Piccioni, La Pira, Moro. Gente di quel livello, di quel carattere, di quella storia, nel partito non l'ho più vista. (Amintore Fanfani)
  • Fu un buon segretario. Era un cristiano scettico. Detestava il correntismo. (Giulio Andreotti)

NoteModifica

  1. Citato in Morto Attilio Piccioni ex segretario della dc, La Stampa, 11 marzo 1976.

Altri progettiModifica