Arsène Houssaye

scrittore, poeta e letterato francese

Arsène Houssaye, pseudonimo di Arsène Housset (1815 – 1896), scrittore, poeta e letterato francese.

Arsène Houssaye

Il libro di mezzanotteModifica

  • La felicità è la salute dell'anima; onde l'anima è sempre malata. (14)[1]
  • L'amicizia vive delle sue rendite; l'amore del suo capitale. (67)[1]
  • La virtù è come la bellezza, non si sa dove comincia o dove finisce. (117)[1]

Citazioni su Arsène HoussayeModifica

  • La Marchesa Bianca mostrò desiderio di ammirare le raccolte già famose di Arsenio Houssaye, ed egli, come potete immaginare, fu pronto a farsi promettere l'onore di una visita. Il giorno fissato, essa venne; venne sola: guardò i mobili, guardò i quadri, ma altro aveva per la mente e non vide nulla... Nella stanza da letto erano gli smalti e gli acquarelli; quando vi entrarono, l'orologio sonò le tre. – Un'ora innanzi a noi! – pensarono e l'uno e l'altra. "Le presi le mani e la guardai negli occhi che parevan accesi nel fuoco dell'inferno: impallidì, fu per isvenire, volle fuggir via. No, le dissi io gittandole le braccia attorno al collo, no: t'amo, t'amo, t'amo!"
    Alle quattro si dissero addio. – Ci rivedremo? – Mai più. (Guido Mazzoni (letterato))

NoteModifica

  1. a b c Citato in Dizionario di citazioni francesi tradotte, a cura di Domenico Ciampoli, Carabba, Lanciano, 1912

Altri progettiModifica