Annibale Caro

traduttore, drammaturgo, poeta e numismatico italiano

Annibal Caro (1507 – 1566), traduttore, drammaturgo, poeta e numismatico italiano.

  • L'ozio è uno de' maggiori consumamenti che possa avere uno spirito attivo. (da Lettere familiari)
Annibal Caro
  • Nulla cosa desiderare più che l'effige di lei medesima per potere in un tempo mostrare due meraviglie insieme: l'una dell'opera, l'altra della maestra. (da una lettera a Sofonisba Anguissola; citata in Eugenio Camerini, Donne illustri. Biografie, Stabilimento F. Garbini, Milano, 1877[?], p. 104)

Altri progettiModifica