Apri il menu principale

Aimé Césaire

poeta, scrittore e politico francese
Aime Cesaire 2003.jpg

Aimé Césaire (1913 – 2008), poeta, scrittore e politico francese, originario della Martinica.

Citazioni di Aimé CésaireModifica

  • Eia per il Kailcédrat reale! | Eia per coloro che non hanno mai nulla inventato | per coloro che non hanno mai nulla esplorato | per coloro che non hanno mai nulla domato || ma essi s'abbandonano, conquisi, all'essenza d'ogni cosa | ignoranti delle superfici ma conquisi dal movimento d'ogni cosa | incuranti di domare, ma giostranti il gioco del mondo || veramente i figli primogeniti del mondo | porosi a tutti i soffi del mondo | aia fraterna di tutti i soffi del mondo | letto senza drenaggio di tutte le acque del mondo | scintilla del fuoco sacro del mondo | carne della carne del mondo palpitante del moto stesso del mondo! || Tiepido mattino di virtù ancestrali || Sangue! Sangue! tutto il nostro sangue intenerito dal cuore maschio del sole || coloro che conoscono la femminilità della luna dal corpo d'olio | l'esaltazione riconciliata dell'antilope e della stella | coloro la cui sopravvivenza cammina nella germinazione dell'erba! || Eia perfetto cerchio del mondo e chiusa concordanza! (da Diario d'un ritorno al paese natio (frammento)[1])
  • [Su Frantz Fanon] Il tragico è forse che questo antillese non abbia trovato delle Antille a sua misura e sia stato, tra i suoi, un solitario.[2]
  • [Su Ahmed Sékou Touré] Sono fortemente colpito dalla sua profonda sensibilità per i diritti del popolo, per i diritti del suo popolo.[3]

NoteModifica

  1. In Cahier d'un retour au pays natal, Présence Africaine, Paris; citato in Nuova poesia negra, versioni e introduzione di Maria Grazia Leopizzi, Guanda, Parma, 1961, pp. 71-72.
  2. Da Hommage a Frantz Fanon, Présence africaine, 1962; citato in Jacques Chevrier, La letteratura negra di espressione francese, traduzione di Sergio Zoppi, Società Editrice Internazionale, Torino, 1986, p. 214. ISBN 88-05-03887-3
  3. Citato in Albert Sánchez Piñol, Pagliacci e mostri (Pallassos i monstres), traduzione di Patrizio Rigobon, Scheiwiller, 2009, p. 95.

Altri progettiModifica