Aguarachay

specie di animale della famiglia Canidae

Citazioni sull'aguarachay.

Un aguarachay

CitazioniModifica

  • Il guarachy è comunissimo in queste contrade. Ha la pupilla dell'occhio come quella del gatto. È notturno, e le sue forme ed abitudini non differiscono punto da quelle della volpe d'Europa. Noseda ne addomesticò uno che divenne familiare quanto un cane, ma gli mangiava tutti i polli. (Félix de Azara)

Alfred Edmund BrehmModifica

  • Gli indigeni del Paraguay si servono di rado della pelle dell'aguarachay e non mai della carne, il cui sapore e l'odore sono ributtanti. Tuttavia questo animale, a cagione dei danni che arreca, è accanitamente perseguitato. Si prende in trappole, si ammazza di sera quando è in agguato, o si fa uccidere dai cani. A tale scopo si procura di spingerlo fuori delle boscaglie nelle quali si nasconde, per modo che il cacciatore a cavallo lo possa inseguire coi cani. Dapprincipio corre con molta velocità e il cacciatore quasi lo perde di vista. Ma dopo un quarto d'ora comincia ad essere stanco, ed è allora presto raggiunto. Tenta di difendersi dai cani, ma presto vien sbranato da essi. Gli è del resto abbastanza difficile lo spingere un aguarachay fuori del suo ripostiglio, poiché i cani gli stanno da lungi dietro nell'arte di insinuarsi fra i rami intricati e le pungenti bromelie.
  • Nelle località poco abitate l'aguarachay o il zorra dell'americano spagnuolo del sud è sovente straordinariamente audace. Göring mi raccontò che lo aveva veduto anche di giorno presso al podere. L'animale è dotato d'una memoria eccellente e si ricorda appuntino ove ha fatto bottino. Nei pollai ai quali fece una volta visita si devono custodire bene le galline; altrimenti il zorra torna sicuramente finché una ve ne rimane.
  • Si mostra curiosissimo rispetto a cavalieri isolati. Se ode il passo d'un cavallo sbuca dalla macchia, si pianta in mezzo alla strada e fissa immobile il cavallo ed il cavaliere, lasciandoli avvicinarsi a cinquanta passi almeno prima di ritirarsi. Questa ritirata non ha luogo frettolosamente, bensì passo a passo. L'animale si allontana con tutta pacatezza, adocchiando ancora sovente la strana apparizione, quasi volesse beffarsi della bestia e dell'uomo. Avvedutosi per altro che si ha l'aria d'inseguirlo scappa colla maggior velocità nel fitto della boscaglia, ove sparisce in breve.

Altri progettiModifica