Wilfredo León

pallavolista polacco

Wilfredo León Venero (1993 – vivente), pallavolista cubano naturalizzato polacco.

Wilfredo León (2015)

Citazioni di Wilfredo LeónModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • L'amor proprio identifica i cubani. [...] Siamo un Paese che, per fortuna o per disgrazia, è piccolo. Ma nelle avversità sappiamo essere un Paese grande.[1]
  • [«Il volley è potenza, astuzia o allegria?»] Tutte e tre le cose. Se non hai potenza, non vai lontano. Ma ci vuole anche la testa e se non usi l'astuzia, sei prevedibile. L'allegria, infine, ti dà una marcia in più.[1]
  • [Sui soprannomi di "giaguaro" o "pantera".] Mi hanno sempre paragonato a un animale. Io però mi vedo come l'elefante: non è veloce, ma è molto prestante: come me.[2]
  • Fin da bambino i miei genitori mi dicevano che nei momenti di difficoltà l'unica cosa da fare è agire. In campo, se ho la battuta in mano, non devo pensare che posso sbagliare, ma che devo fare ace. Così anche in attacco, anche se chiaramente l'errore è fisiologico. Sono responsabilità che mi piacciono ed alle quali sono abituato.[3]
  • Quando avevo 13, 14 anni, i miei compagni di squadra avevano 23, 24, 27 anni. Alcuni veterani avevano fino a 29 anni. Ho dovuto imparare a conviverci, anche con alcune battute molto pesanti per un bambino della mia età in quel momento. Ciò ha rafforzato il mio personaggio, mi ha dato la disciplina e gli strumenti per vivere in questo mondo.[4]

NoteModifica

  1. a b Dall'intervista di Flavio Vanetti, Leon, il Messi del volley: «È un gran Mondiale, l'Italia arriverà alla finale», Corriere.it, 16 settembre 2018.
  2. Dall'intervista di Silvia Guerriero, Una vita sul filo della Rete, SportWeek, nº 41 (906), 13 ottobre 2018, pp. 70-74.
  3. Dalla conferenza stampa di presentazione della partita tra Sir Safety Perugia e Vero Volley Monza, 23 novembre 2018; citato in Wilfredo León: "Perugia bene così, ma dobbiamo ancora lavorare tanto!", Sirsafetyperugia.it.
  4. Da un'intervista a Olympic Channel; citato in Gian Luca Pasini, Leon per Olympic Channel, Dal15al25.gazzetta.it, 18 aprile 2020.

Altri progettiModifica