Apri il menu principale

Video Girl Len

Manga

Immagine Video Girl Len.jpg.
Lingua originale Giapponese
Paese Giappone
Genere Shōnen, Sentimentale
Autore Masakazu Katsura
Testi italiani Simona Stanzani
Editore Shueisha
Pubblicazione 1993 (?)
Editore italiano Star Comics, collane Neverland n. 18~20, Greatest n. 14~15

Video Girl Len, manga di Masakazu Katsura pubblicato in Giappone nel 1993 (l'opera è uno spin-off di Video Girl Ai ed è stato pubblicato subito dopo questa).

Indice

IncipitModifica

Che disastro! D'accordo, voglio diventare un fumettista... ma non ho mai detto di volere che mi accadessero... cose da fumetto... Proprio come un baleno a ciel sereno! Mi è uscita una ragazza dal video! (Hiromu, voce narrante)

CitazioniModifica

Cap. 2, Un ragno dal bucoModifica

  • Hiromu era solo un bambino e tentò il suicidio... Ha sofferto tanto... non ne voleva più sapere delle donne, ma ora che ne ha trovata una che gli piace... Devo fare di tutto perché stavolta gli vada bene, altrimenti... diventerà come me... completamente incapace di innamorarsi... (Toshiki, pensando)

Cap. 3, Da Natale a Santo StefanoModifica

  • Si dice che i pettegolezzi durino da Natale a Santo Stefano... ma anche un giorno è troppo! (Hiromu)
  • Sei proprio scemo! Le femmine non sono solo leggiadre e carine come pensi tu! Anche loro fanno la cacca e la pipì! E la tua Shimada è come le altre, che ti credi? Resterai sempre deluso se credi che non siano esseri umani! Lascia perdere certe fantasie, Hiromu! (Toshiki)

Cap. 7, Un'occhiata vale più di mille paroleModifica

  • Chiaramente io avevo pensato di restituirla... ma quando vidi quegli occhi tristi... Me ne sono accorto solo allora, da bravo insensibile testa di legno... (Hiromu, ripensando alla sua idea di restituire la cassetta di Len)

Cap. 10, Beata ignoranzaModifica

  • Fra me e Shirakawa non c'è nessuna differenza, va bene? Ora ho intenzione di farlo! Ti va bene lo stesso di vivere sotto lo stesso tetto? O hai qualche altro problema? Mi deludi proprio se mi hai riprodotto perché sei stato ferito da un amore così insignificante da farti tirare indietro... solo perché lei non è più vergine! (Len, rispondendo a Hiromu che le aveva detto di considerare Ayumi già adulta mentre lui era ancora un bambino)
  • Adesso sei come sperduto, non sai che strada prendere, hai paura di muoverti perché non riesci a vedere cosa ti aspetta, ma se resti fermo qui, ciò che ti è già visibile non cambierà comunque! Prova ad andare avanti! Ci sarà sicuramente qualcosa di diverso ad aspettarti! È una via impervia, quella che stai percorrendo, se torni indietro i tuoi sentimenti moriranno... se ti fermi, invece la tua ferita si aggraverà... hai solo una possibilità ora... camminare! (Yota, parlando con Hiromu)
  • Ma io... non voglio ingannarlo... Voglio che tutto sia reale... altrimenti non riuscirei a trasmettergli sentimenti veri... e la sua ferita potrebbe anche peggiorare... Non ha esperienza... non ha il senso della realtà... Tu non sembri essere così, perciò... non è un problema... (Len, parlando di Hiromu con Toshiki)
  • Len: La prima volta ti senti davvero scoppiare il cuore, vero? È una decisione enorme da prendere... ti sembra quasi di dover andare sul patibolo a morire? Ti senti confusa, insicura... finché a un certo punto pensi "okay"? È un momento solenne in cui devi decidere da sola una cosa tanto importante... e non ti sei mai sentita così seria in tutta la tua vita... Non è che rimpiangi la decisione presa? Forse era solo l'atmosfera che... [Ayumi scuote la testa] No? Eri convinta di quello che facevi? Allora dovresti camminare a testa alta! È meraviglioso che tu abbia potuto dare tanta fiducia a qualcuno! [Ayumi inizia a piangere] Hiromu non sa che hai questo nel cuore... Ti prego... faglielo capire...
    Ayumi: Grazie Momono... Non cercherò più di evitare Taguchi d'ora in poi...

Cap. 12, Dopo la pioggia viene il serenoModifica

  • Len: Senti... Shirakawa... Se Hiromu ti chiedesse di frequentarlo... rispondigli di sì...
    Ayumi: Veramente, io...
    Len: Non vuoi?
    Ayumi: Al contrario... Vorrei essere proprio io a chiederglielo!
    Hiromu (voce narrante): È proprio vero... dopo la pioggia viene il sereno... sembra che finalmente tutto inizi a tornare a posto... e soprattutto grazie a Len...

Cap. 13, SuggerimentiModifica

  • Fammi una promessa... Prometti... che non staccherai mai i tuoi occhi da me! Altrimenti... sarei perduta! (Ayumi, rivolta a Hiromu)
  • Io... mi diverto anche solo a stare con te! Piuttosto che conoscere tanti posti nuovi preferisco conoscere meglio te! Ma fino adesso... con chi sei uscito tu? Io volevo custodire i ricordi dei nostri incontri... come un ricordo prezioso... ma tu non ci sei mai stato! (Ayumi, rivolta a Hiromu)
  • Non importa quanto disegni... quanto cerchi nella mia memoria... So benissimo dove siamo andati... cosa abbiamo fatto... ma l'unica cosa che manca nella mia mente è proprio la sua espressione... Finalmente capisco cosa voleva dire... finalmente capisco cosa provava... (Hiromu, piangendo, incapace di disegnare il volto di Ayumi)

Cap. finale, La fortuna bacia chi sorrideModifica

  • Finora ho visto le ragazze solo come... ehm... come ragazze! E... dato che le ragazze mi piacciono mi sono divertito con tutte... ma mi sono sempre chiesto perché non riuscissi a prenderle sul serio... E parlando dei problemi amorosi di Hiromu con una certa persona mi sono reso conto... che non le consideravo individui dotati di una personalità... Lo stesso problema di Hiromu, ma visto dall'altro lato... (Toshiki, parlando con Shoko)
  • Hiromu [piangendo, rivolto a Len] Toshiki si era finalmente innamorato! Sigh! Sigh! Non dovevi sparire... Sigh!
    Toshiki: Ma che scemenze dici? Smetti di piangere! Rovini l'atmosfera!
    Len: Sì... sorridi, invece... la fortuna bacia chi sorride, Hiromu.

ExplicitModifica

Len si trasformò in una miriade di scintille luminose e scomparve nel blu scuro del cielo invernale... ma sia io che Toshiki avevamo una strana sensazione... come se fossimo certi che in futuro l'avremmo di nuovo incontrata da qualche parte... perché in questo mondo ci sono tantissime ferite d'amore da guarire... Perciò, se prima o poi ti capitasse di incontrare il Neo Gokuraku, cerca la videocassetta che reca questa copertina [la foto di Len]... Scoprirai che l'amore è una cosa meravigliosa. (Hiromu, voce narrante)

BibliografiaModifica

  • Masakazu Katsura, Video Girl Len, traduzione di Simona Stanzani, Star Comics – collana Greatest volumi 14-15, Perugia, 2001

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica