Antoon van Dyck

pittore fiammingo
(Reindirizzamento da Van Dyck)

Antoon van Dyck (1599 – 1641), pittore fiammingo.

Autoritratto

Citazioni su Antoon van DyckModifica

  • Fierezza dolce dei cuori, nobile grazia delle cose scintillanti negli occhi, nei velluti, nei boschi; bello, eletto linguaggio di portamenti e pose, orgoglio ereditario delle donne e dei re! || Tu trionfi, van Dyck, principe dei gesti calmi, in tutte le belle creature che presto moriranno, in ogni bella mano che sappia aprirsi; non se ne rende conto, che importa, ti tende le palme![1] (Marcel Proust)
  • Personalmente io stimo van Dyck e Rubens superiori a tutti i pittori del mondo. (Friedrich Nietzsche)
  • [Ultime parole] Stiamo tutti andando in Paradiso e Vandyke è della compagnia. (Thomas Gainsborough)

NoteModifica

  1. La traduzione di Franco Fortini è in prosa. La sola divisione in strofe, nel testo tradotto, è evidenziata nella fonte con uno spazio orizzontale vuoto.

Altri progettiModifica