Totò le Mokò

film del 1949 diretto da Carlo Ludovico Bragaglia

Totò le Mokò

Immagine Totolemoko2.jpg.
Titolo originale

Totò le Mokò

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 1950
Genere comico
Regia Carlo Ludovico Bragaglia
Soggetto Arduino Maiuri, Furio Scarpelli, Sandro Continenza, Vittorio Metz
Sceneggiatura Furio Scarpelli, Sandro Continenza, Vittorio Metz
Produttore Raffaele Colamonici
Interpreti e personaggi

Totò le Mokò, film italiano del 1949 con Totò, regia di Carlo Ludovico Bragaglia.

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Ma lo vuol capire? Lei è cretino! Si specchi, si convinca! (Totò)
  • Oddio c'ho la tasta sulla teglia! C'ho la teglia sulla tasta! C'ho la taglia sulla testa! (Totò)
  • Democratico cristiano: censuro la tua anima. (Totò)
  • Io non ci volevo venire, io stavo tanto bene a Napoli a suonare! (Totò)
  • E non fatemi più quel muso, altrimenti ve lo rompo! (Totò)
  • Scherzi di manette, scherzi di villanette. (Totò)
  • Napoli! Zi' Teresa! Il Vesuvio! La Bersagliera! «A Marechiaro ce sta 'na fenesta»! Ah, come tornerei volentieri a Napoli! (Totò)
  • La tua concorrenza è sleale! Il tuo naso è più lungo del mio! (Totò)
  • Mi stanno per arrestare, è una questione di secondi, anzi di secondini. (Totò)    da sistemare in ordine cronologico

DialoghiModifica

  • Totò Le Moko: E dove avete intenzione di condurmi a quest'ora?
    Il Commissario: In Questura dal questore!
    Totò Le Moko: E a quest'ora il Questore è in questura?

Altri progettiModifica