Thomas Wolfe

scrittore e poeta statunitense

Thomas Clayton Wolfe (1900 – 1938), scrittore statunitense.

Thomas Wolfe

Citazioni di Thomas WolfeModifica

  • L'America... È un paese da favola, l'unico paese da favola; è l'unico luogo in cui i miracoli non solo accadono, ma accadono tutti i giorni.
America... It is a fabulous country, the only fabulous country; it is the only place where miracles not only happen, but where they happen all the time.[1]
  • La maggior parte del tempo la passiamo a pensare di essere ammalati, ma ciò si verifica solo nella mente.
Most of the time we think we're sick, it's all in the mind.[2]
The surest cure for vanity is loneliness.[3]

Incipit di Non puoi tornare a casaModifica

Era l'ora del crepuscolo di una dolce giornata di primavera verso la fine d'aprile dell'anno di Nostro Signore 1929, e George Webber aveva appoggiato i gomiti al davanzale della finestra posteriore per contemplare quel tanto di New York che era visibile dalla sua casa. I suoi occhi coglievano la massa imponente del nuovo ospedale al termine dell'isolato, con i piani più alti disposti a terrazza e i muri rosati che svettavano nella luce della sera.[4]

NoteModifica

  1. Da Of Time and the River , 1935, libro 2, cap. 14, p. 155.
  2. Da Look Homeward, Angel, 1929, p. 10.
  3. Da The Anatomy of Loneliness, in "The American Mercury" (ottobre 1941), p. 467.
  4. Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit, Skira, 2018. ISBN 9788857238937

Altri progettiModifica