Thief (videogioco 2014)

videogioco del 2014

Thief

Titolo originale

Thief

Ideazione Nicolas Cantin
Sviluppo Eidos Montreal
Pubblicazione Square Enix
Anno 2014
Genere stealth, avventura dinamica
Tema steampunk
Piattaforma Microsoft Windows, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360, Xbox One, macOS
Serie Thief

Thief, videogioco stealth del 2014.

IncipitModifica

Se la Città mi ha insegnato qualcosa, è che tutto ha un prezzo: segreti, reputazioni... vite. E la fiducia? Se devi chiederla, non puoi permettertela. Ma immagino che tutto questo non conti, se sei uno come me. Dopotutto... quando mai ho pagato per qualcosa? (Garrett)

FrasiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Non uccido senza un buon motivo. E soprattutto, non mi pagano per farlo. (Garrett)
  • La storia di questa città viene scritta giorno dopo giorno e si tiene stretta i suoi segreti. Abbiamo molto in comune. (Garrett)
  • Noi due non siamo così diversi. Garrett, tu cambi la storia. E un giorno il popolo ti ringrazierà. (Orion)
  • La paziente 78 continua ad affermare che la sua presenza all'interno della clinica sia solo un equivoco e di essere perfettamente sana. Se quest'illusione persiste, si consiglia la lobotomia. Il paziente 45 è la prova vivente che è una procedura molto efficace. (Annotazioni sui pazienti)

DialoghiModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Erin: Allora, quanto hai rubato?
    Garrett: Non è quanto rubi, ma quello che rubi.
    Erin: E come lo rubi.
  • Basso: Non diventare un fantasma.
    Garrett: Sono fantasma da una vita.
  • Erin: Crescere da soli significa crescere forti. Non c'è nessuno ad aiutarti.
    Garrett: E nessuno a trattenerti.

Altri progettiModifica