Teoria della cospirazione del Pizzagate

teoria del complotto (pro Trump)

Citazioni sulla teoria della cospirazione del Pizzagate.

Exterior of Comet Ping Pong in Northwest, Washington, D.C.
Comet Ping Pong

CitazioniModifica

Massimo PolidoroModifica

  • Il caso del "Pizzagate" è un episodio importante. Non solo perché ci mostra come una fandonia possa avere conseguenze pesanti sul mondo reale, ma anche perché ci conferma una volta di più che ciò che conta per molti non sono i fatti ma i sentimenti che certe notizie suscitano e i pregiudizi su cui riescono a fare leva.
  • Il "Pizzagate", insomma, era un modo come un altro per fare insinuazioni maligne sui Democratici, associarli con atti di estrema depravazione per renderli particolarmente sgradevoli. Che ci sarà mai di male?
    È un modo certamente efficace per raccogliere facile consenso (chi non è contrario alla prostituzione minorile?) ma indubbiamente scorretto, diffamatorio e apertamente cinico. Non molto diverso dalle pratiche operate da Stalin e da Hitler nel dipingere gli ebrei come manipolatori, sabotatori e cospiratori che puntavano a impadronirsi del mondo.
    Non importa, ciò che conta è che queste storie sembrino verosimili, che riescano insomma a "risuonare" in quella parte del pubblico che è più propensa a crederci.
  • Una bufala sconclusionata, dunque, creata ad arte sul web e disseminata da commentatori irresponsabili, finiva per convincere una persona suggestionabile a imbracciare un fucile e a "investigare" da solo la faccenda che, solo per un caso fortuito, non si è conclusa con la morte di qualche malcapitato o dello stesso autoproclamatosi giustiziere.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica