Differenze tra le versioni di "La maledizione dello scorpione di giada"

* '''Laura Kensington''': Mi piace dove abiti. E' proprio come come credevo che fosse: una squallida topaia. </br>'''C.W. Briggs''': Ah, grazie. Lo riferirò al mio arredatore. Era l'effetto che volevamo ottenere.
 
* '''Laura Kensington''': Questa è una vera novità per me... cioè, io sono abituata ad attici e yacht, stupendi amanti europei che mi coprono di regali e mi portano in palmo di mano, eppure chissà come... trovo stranamente eccitante stare qui in un tugurio cadente con un miope impiegatuccio di quart'ordine.</br>'''C.W. Briggs''': Lo so che c'è un complimento lì nel mezzo, solo che non so dov'è...
</br>'''C.W. Briggs''': Lo so che c'è un complimento lì nel mezzo, solo che non so dov'è...
 
* '''Laura Kensington''': {{NDR|Completamente nuda davanti a C. W.}} Senti, mi infilo qualcosa di un po' più comodo e ti aspetto a letto.</br>'''C.W. Briggs''': Più comodo di quello? Che ti vuoi mettere addosso? Il borotalco?
Utente anonimo