Attore: differenze tra le versioni

865 byte aggiunti ,  4 anni fa
→‎Citazioni: paragrafo Eugenio Barba
(Lucia Sturdza-Bulandra)
(→‎Citazioni: paragrafo Eugenio Barba)
*Un attore è più di un solo personaggio a cui il pubblico si affeziona. ([[Anna Mazzamauro]])
*Uno non sa mai veramente quando è l'ora in cui deve smettere. È la nostra fortuna. Gli attori poi vorrebbero scrivere la parola fine solo su quelle quattro tavole fatate. ([[Luigi De Filippo]])
 
===[[Eugenio Barba]]===
*Essere attore significa pensare ed agire in modo differente da come si vive nella vita quotidiana. Per un semplice fatto: nella vita quotidiana l'essere umano non sopporta lo sguardo degli altri.
*L'antropologia teatrale non è espressione, esattamente come l'alfabeto scritto non è poesia, non è ideologia. Non è un racconto. Però, senza quell'alfabeto, senza conoscere quei principi, e non dico regole, ma proprio principi, che permettono di raggiungere un'efficacia espressiva, non puoi essere attore.
*L'attore dev'essere un vero inventore di ogni nuovo spettacolo, ossia creare ex novo, dal nulla.
*Per l'attore il fatto di mantenere l'attenzione dello spettatore su di lui, diventa il metro dell'efficacia, il criterio della sua efficacia come attore. Per poter mantenere questa attenzione deve usare il suo corpo, straniandolo.
 
===[[Iaia Forte]]===
6 897

contributi