Attore: differenze tra le versioni

20 byte aggiunti ,  4 anni fa
m
+wikilink
(aggiunta Moschin)
m (+wikilink)
*Se dovessi scegliere tra un attore che "sente" il suo ruolo e un attore che lo "capisce" prenderei sempre il secondo. L'ideale, naturalmente, è una combinazione dei due. L'attore che pensa e che può controllare le sue emozioni è un grande attore, ma l'attore che gioca sulle sue emozioni e non pensa è troppo diffuso nella nostra epoca. Tutti quegli attori che vi dicono: «Lasciatemelo dire a modo mio» e che disprezzano il dialogo a scapito della pretesa improvvisazione: non è soltanto un'assurdità, è anche un'oscenità. ([[Joseph L. Mankiewicz]])
*Tutti a Parigi vorrebbero essere attori e nessuno spettatore. ([[Jean Cocteau]])
*Tutti gli uomini sono dei grandi attori, tranne alcuni attori. ([[René Ferretti]], ''[[Boris (prima stagione)|Boris]]'')
*Un attore deve prendere il divino dal fondo di se stesso. Se lo ha, si lasci pure possedere. ([[Valentina Cortese]])
*Un attore deve saper fare tutto, perché nella sua carriera potrebbe interpretare qualunque ruolo, secondo la regola fondamentale per cui più si fa meglio si riesce. ([[Jean Reno]])