Differenze tra le versioni di "Enrico Papi"

m
sistemo
(sistemo)
m (sistemo)
*Tra i telespettatori che guardano i nostri programmi c'è chi è poverissimo. Noi siamo giullari ma dovremmo avere un limite, dovremmo dare un segnale. Mi chiedo quanto dovrebbe guadagnare un chirurgo che salva una vita, un ricercatore che salva l'umanità. È anche una questione di immagine: come ci giudicherà la gente che ci guarda?<ref>Citato in ''[http://www1.adnkronos.com/Archivio/AdnAgenzia/1998/01/29/Spettacolo/BONOLIS-ENRICO-PAPI-CIFRE-ALLUCINANTI_180000.php Bonolis: Enrico Papi, "cifre allucinanti"]'', ''Adnkronos.com'', 29 gennaio 1998.</ref>
*Nella mia trasmissione {{NDR|''Sarabanda''}} ho spesso lottato per far partecipare portatori di handicap, e continuerò a farlo perché credo che i disabili, oltre a dover dimostrare di essere artisti eccezionali o sportivi eccezionali, abbiano anche il diritto di divertirsi.<ref>Citato in ''[http://archivio.agi.it/articolo/e9898a278c4635e0d5a5c4a915c8b19c_20031215_teatro-la-nave-di-arlecchino-porta-l-handicap-in-palcoscenico/?query=enrico_papi Teatro: la nave di arlecchino porta l'handicap in palcoscenico"]'', ''Archivio.agi.it'', 15 dicembre 2003.</ref>
*Condurre un programma era quello che sognavo fin da bambino. Io sono uno che viene dal popolo. Ho fatto una fatica enorme per arrivare dove sto. E poi conduttori si nasce: non si diventa.<ref>CitatoDall'intervista di Simonetta inRobiony, ''[http://wwwwww1.lastampa.it/2007redazione/09/20cmsSezioni/spettacoli/enrico-papi-tra-gossip-e-trash-sono-fatto-cos-prendere-o-lasciare-DLbzcw9AnfN9g2vIRroo8L200709articoli/pagina25935girata.html/asp Enrico Papi Tra gossip e trash. Sono fatto così prendere o lasciare"]'', ''Lastampa.it'', 20 settembre 2007.</ref>
*Sono uno che provoca. Un dissacratore. Per il gusto di fare una battuta potrei persino perdere un'amicizia. Perché se mi scappa, mi scappa. Ma litigare no, non lo faccio mai.<ref>Citato in Paola Medori, ''[http://letteradonna.it/229487/enrico-papi-ballando-con-le-stelle-intervista/ «Alla televisione ho preferito i figli»"]'', ''Letteradonna.it'', 15 aprile 2016.</ref>